Pepe, la bambina che voleva vivere su un albero da sola

8 Novembre 2019

GORIZIA. Porte aperte dalle 15, sabato 9 novembre al Kulturni Center Bratuž di Gorizia, in occasione del secondo spettacolo di Pomeriggi d’inverno che, come già accaduto nel giorno d’inaugurazione della rassegna, sarà preceduto dai laboratori curati dalla scenografa, costumista ed esperta in consumo etico Maria de Fornasari. Oltre agli spettacoli, il Cta – Centro Teatro Animazione e Figure ha voluto arricchire gli appuntamenti invernali con nuove iniziative per rendere ancor più interattivo lo spazio teatrale. Si partirà quindi alle 15, nel foyer del teatro, con un percorso guidato che accompagnerà i bambini alla scoperta della mela e dei suoi numerosi utilizzi; un circuito sensoriale dedicato al frutto simbolo delle iniziative del Cta, sviluppato attraverso il gusto e i tessuti.

Alle 16.30, andrà in scena L’albero di Pepe dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, una favola che racconta della convivenza fra uomo e natura e della difficile integrazione del mondo adulto con quello dell’infanzia, fra l’anarchia fanciullesca e le prove da affrontare per diventare grandi. Uno spettacolo delicato e divertente di teatro d’attore e di figura, con musiche originali e canzoni cantate dal vivo. Al termine della pièce, non mancherà la merenda sensoriale con le chips di mela e i buoni dolci preparati dal panificio Jordan.

Continua, inoltre, la raccolta di punti per arrivare primi nel progetto Il passaporto del teatro, dedicato a tutte le scuole di Gorizia. Ogni bambino, partecipando alla rassegna Pomeriggi d’inverno, collezionerà un timbro che servirà a completare la scheda della classe; il gruppo che accumulerà più punti potrà ricevere un buono da € 100,00 utilizzabile nelle librerie Cattolica, Faidutti, Leg e Voltapagina che collaborano all’iniziativa.

Lo spettacolo
Pepe è una bambina a cui è caduto il pepe sui piedi e non riesce a stare ferma un attimo. Nella sua famiglia c’è troppo caos e nessuno che la comprenda e così, un giorno, decide di scappare di casa. Dopo varie peripezie, si ritrova davanti a un grande albero, si arrampica sulle sue fronde e decide di non scendere più. Sull’albero, sperimenta la sua libertà, manda via tutti gli animali che incontra sulla pianta per stare finalmente da sola. Presto, però, arriverà l’inverno e saranno proprio i simpatici abitanti dell’albero a tornare per aiutarla a superare il freddo, la fame e le difficoltà del vivere senza una famiglia. Pepe imparerà da loro a dare e a ricevere. Con questa nuova consapevolezza la piccola protagonista decide di tornare a casa, ma lì l’attendono nuove prove da superare per crescere.

La Compagnia
L’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata (Atgtp) nasce nel 2014 dalla collaborazione tra l’Associazione Teatro Giovani e il Teatro Pirata, due realtà che da anni si occupano di teatro educazione, teatro sociale, formazione del pubblico e produzione teatrale per le giovani generazioni. Riconosciuti da Mibact e come ente di formazione dal Miur e dalla Regione Marche, da più di 30 anni operano su tutto il territorio nazionale.

La Stagione invernale del Cta è resa possibile grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Fvg e del Comune di Gorizia. Si ringrazia per la collaborazione il Kulturni Center Bratuž di Gorizia e l’Associazione Puppet Fvg.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!