Otto personaggi in cerca (con autore): lettura scenica

15 Marzo 2017

Massimo Somaglino, Giuliana Musso e Igi Meggiorin – Foto Luca A. d’Agostino/Phocus Agency © 2017

PORDENONE. Ancora teatro, domani, giovedì 16 marzo, per il festival Dedica, dopo il successo della prima lettura scenica con Giuliana Musso, Massimo Somaglino e Igi Meggiorin tratta dal romanzo d Larsson “I poeti morti non scrivono gialli”. Alle 20.45, nel convento di San Francesco, gli attori Lucilla Giagnoni e Mirko Artuso proporranno la lettura teatrale “OTTO PERSONAGGI IN CERCA (CON AUTORE)” dall’omonimo romanzo di Björn Larsson, con le musiche di Paolo Pizzimenti. De-siderare: essere senza stelle, sentirne la mancanza! Nel cuore degli uomini c’è un vuoto che ognuno cerca di colmare. Il desiderio è la continua percezione di una mancanza. Il desiderio di conoscere è cercare di colmare questo nostro grande vuoto. Questo vuoto è ciò che muove la ricerca scientifica. Ogni scienziato è perciò, prima di tutto, un Essere umano, Uomo o Donna, che desidera. È un innamorato. Dal libro Otto personaggi in cerca (con autore) di Björn Larsson, le voci di una Donna e di un Uomo che raccontano la scienza attraverso i propri vuoti, i propri desideri, il proprio bisogno d’amore. L’ingresso costa 8 euro, il posto è numerato. Biglietti in prevendita nel Teatro Verdi di Pordenone Info: www.dedicafestival.it, 0434 26236

Lucilla Giagnoni è un’attrice e autrice di teatro, cinema, televisione e radio. Negli anni Ottanta frequenta la Bottega di Vittorio Gassman a Firenze e lavora con grandi personaggi come Paolo Giuranna e Jeanne Moreau. Dal 1985 al 2002 lavora e collabora all’attività del Teatro Settimo, compagnia teatrale torinese diretta da Gabriele Vacis, partecipando alla creazione di quasi tutti gli spettacoli prodotti dal teatro stesso. Dopo anni di teatro e importanti collaborazioni si dedica alla creazione e alla produzione dei propri spettacoli. È impegnata, inoltre, in attività didattica e di formazione per ragazzi e adulti. Dal 2016 è direttrice artistica della Fondazione del Nuovo Teatro Faraggiana di Novara.

Mirko Artuso, attore e regista, inizia la sua attività nel 1987 nella compagnia Laboratorio Teatro Settimo di Torino diretto da Gabriele Vacis, lavorando in stretta collaborazione con attori come: Laura Curino, Marco Paolini, Eugenio Allegri. La sua ricerca artistica si basa sul continuo confronto tra il linguaggio poetico del teatro e l’interpretazione della realtà e dei luoghi, in cui si manifesta. Da tempo ha intrapreso un percorso che tende a valorizzare l’incontro tra le persone, promuovendo laboratori formativi e spettacoli con persone disabili. Ha ideato il Progetto T&H (progetti teatrali tra disagio e sociale). Per il cinema ha recitato ne I Piccoli Maestri di Daniele Lucchetti, La giusta distanza di Carlo Mazzacurati e recentemente ne La pelle dell’orso di Marco Segato.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!