Nuovo appuntamento domani con Note dai Balcani

16 maggio 2018

Reana De Luca

Ivan Otasevic

TRIESTE. Un recital ‘impetuoso’ come l’aria, travolgente come le note che accendono le corde del violino e danzano incandescenti: è dedicato a violino e pianoforte il prossimo concerto della rassegna “Note dai Balcani”, in programma giovedì 17 maggio, alle 20.30, nell’Aula Magna del Conservatorio Tartini di Trieste. Protagonisti di “Nigun (Aria)” saranno il violinista bosniaco Ivan Otašević e la pianista Reana De Luca: il loro programma spazierà da Johann Sebastian Bach con un estratto dalla celebre Partita n. 2 in re minore BWV 1004, “Ciaccona” per violino solo ad Antonín Dvořák con la Romanza in fa minore op. 11 per violino e pianoforte; e da Johannes Brahms, con la Sonata in re minore op. 108 n. 3 per violino e pianoforte a Ernest Bloch con note dalla Suite ‘Baal Shem’, “Nigun” per violino e pianoforte. L’Ingresso è libero su prenotazione (tel 040 6724911), l’evento è realizzato in collaborazione con Accademia delle Arti dell’Università di Banja Luka – Bosnia-Erzegovina.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!