Novecento ungherese in musica: concerto in Castello

3 Giugno 2016

UDINE. Il concerto programmato dal Conservatorio di Udine per domenica prossima, 5 giugno alle 11 nel Salone del Parlamento del Castello di Udine, rappresenterà un’occasione unica di avvicinamento alla grande arte musicale del Novecento ungherese attraverso la lettura del suo prezioso patrimonio pianistico e cameristico. Terzo appuntamento concertistico che il “Tomadini” dedica al decennale della scomparsa di György Ligeti, l’evento vedrà impegnati due docenti e dodici studenti nell’interpretazione di pagine di Ligeti e del conterraneo György Kurtág, recentemente giunto ai novant’anni di età.

Il concerto si aprirà con due celebrate pagine di Ligeti, il Trio per violino, corno e pianoforte (1982) di brahmsiana concezione formale e l’esecuzione integrale di Musica ricercata, undici noti pezzi pianistici risalenti ai primi anni Cinquanta. Due Studi per pianoforte dal Quaderno I (1985), Étude 5: Arc-en-ciel ed Étude 3: Touches bloquées condurranno a Frammenti di Attila József op. 20 per soprano solo di György Kurtág per ritornare e concludere con il Ligeti dei Cinque pezzi per pianoforte a quattro mani e delle Bagatelle per quartetto di saxofoni.

Gli esecutori coinvolti nell’articolato e rilevante progetto di coordinamento didattico, artistico e musicologico proposto con questo concerto dal Conservatorio di Udine saranno la violinista Vanja Radlovački, il docente di corno Nilo Caracristi, i pianisti Andrea Boscutti, Sara Brusaferro, Riccardo Burato, Ilaria Covazzi, Alessandro Del Gobbo, Francesca D’Odorico e Giorgia Visentin, Eleonora Claps della classe di canto della prof. Alda Caiello al Conservatorio “Perosi” di Campobasso e il Quartetto di saxofoni del “Tomadini” composto dal docente Fabrizio Paoletti e dagli studenti Roberto Rossetti, Tsimur Shved e Simone Moschitz.

Quarto appuntamento del ciclo di giugno dei “Concerti e Conferenze” del Conservatorio di Udine, realizzato con il sostegno di Regione e Fondazione CRUP, il concerto prevede ingresso libero fino ad esaurimento posti previo ritiro del biglietto in Conservatorio a partire dalle 10 di domani, sabato 4 giugno; sarà altresì previsto il servizio bus-navetta con partenza da Piazza Libertà, ai piedi della salita al castello, dalle 10.30 fino alle 12.30.

Da ricordare anche che il Conservatorio partecipa quest’anno all’iniziativa culturale primaverile del Comune di Udine “La notte dei lettori – Di lei e di contà”, giunta alla terza edizione e per la prima volta ripartita nelle giornate del 3 e 4 giugno. Il contributo musicale degli studenti del “Tomadini”, destinato a consolidare ulteriormente la proficua e duratura collaborazione tra il Conservatorio e il Comune di Udine, vedrà impegnati il Quartetto di sassofoni, l’Ensemble di ottoni e alcuni contributi solistici dedicati alla chitarra e alla fisarmonica in luoghi diversi della città e culminerà alle 22.30 sotto la Loggia del Lionello, nell’ambito dello spettacolo Il viaggio del libro tra i secoli.

Condividi questo articolo!