Musyc a Cinemazero

19 maggio 2017

PORDENONE. Sabato 20 maggio, a partire dalle 19, Cinemazero si riempirà di note: l’occasione è la rassegna MUSYC, organizzata interamente dai ragazzi del Cinemazero Young Club, un gruppo di ragazzi tra i 15 e i 25 anni con la passione per la settima arte, e dedicata alla celebrazione del connubio inscindibile tra cinema e musica, tra immagine e suono. La serata prenderà il via al cocktail bar Nifty con un aperitivo allietato dalle melodie di Ronnie Grace, giovane cantautrice italo-canadese annoverata da tempo tra i talenti più promettenti della scena musicale friulana. Dalle 20:45 il fulcro della maratona si sposterà nella Sala Grande del Cinemazero: a inaugurare la serie delle proiezioni sarà l’anteprima del primo singolo-videoclip del duo elettronico fabi//NO, We Can Love Her, realizzato e interpretato da due ragazzi dello Young Club.

Successivamente, alle 21, sarà l’ora di Yo-Yo Ma e i Musicisti della Via della Seta (2015) di Morgan Neville, documentario di grande successo sullo straordinario violoncellista cinese nonché incisivo saggio sull’importanza di salvaguardare le identità culturali, musicali e linguistiche particolari, nella consapevolezza di non poterle arricchire al di fuori dell’incontro-scambio con l’Altro. A seguire uno dei momenti clou della nottata. Alle 23 la sonorizzazione live di due corti muti degli Anni venti e quaranta ad opera degli IZ, gruppo emergente del Pordenonese, autore di un’inedita colonna sonora che riporterà a nuova vita Episodes in the Life of a Gin Bottle (1925) e Tarantella (1940), autentiche gemme del vecchio cinema d’avanguardia. A chiudere il cerchio, allo scoccare della mezzanotte, sarà Ritmo Sbilenco – Un Filmino su Elio e le Storie Tese (2016) di Mattia Colombi, il documentario che svela il “dietro le quinte” di una delle band più apprezzate e discusse degli ultimi dieci lustri di musica italiana.

L’ingresso, del costo di 15 euro (13 per possessori di Cinemazero Card), includerà una consumazione gratuita all’aperitivo pre-serata al bar Nifty.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!