“Microstorie e dintorni” con Antonella Sbuelz a Mossa

12 Ottobre 2019

Antonella Sbuelz

MOSSA. Il libro delle 18.03 tradizionalmente propone, durante ogni edizione, un appuntamento speciale a Villa Codelli di Mossa. Il prossimo incontro, in programma questa domenica 13 ottobre alle 11.03, è infatti una lectio dal titolo “Microstorie e dintorni” dove protagonista sarà la pluripremiata scrittrice e poetessa friulana Antonella Sbuelz. Ad introdurla sarà invece il sindaco di Mossa, Emanuela Russian.

“Per me le microstorie sono innanzitutto delle chiavi di lettura più intime, personali e autentiche della cosiddetta grande storia, di cui consentono di mettere a nudo gli aspetti più nascosti e sommessi”- spiega l’autrice. Si tratta, quindi, di brevi racconti o aneddoti che vanno a costituire un osservatorio privilegiato per inquadrare in modo diverso i grandi eventi collettivi del Novecento. Vengono evidenziate, nel contempo, le sofferenze, le esperienze, le ferite di tanti anonimi che non hanno avuto la possibilità di esprimere la propria voce, rimanendo relegati al di là dei grandi eventi collettivi. Le microstorie sono quindi vicende dall’apparente marginalità che raccontano il non detto di un passato che ben conosciamo.

Antonella Sbuelz ha studiato a Trieste, Verona e Losanna. Tra i suoi romanzi, La fragilità del leone, Greta Vidal, Il movimento del volo e Il nome nudo, La ragazza di Chagall. Tra le ultime raccolte poetiche, La misura del vicino e del lontano. Molti i premi ricevuti per la narrativa e per la poesia. Le sue opere, oggetto di studio presso università italiane e straniere, sono tradotte in inglese, francese e croato. All’insegnamento in un liceo di Udine, la sua città, e alla scrittura affianca una viva passione per la microstoria.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!