Menzione d’onore per due studentesse del Diacono

27 Marzo 2019

CIVIDALE. Matilde Muzzolini (IV A del Liceo Scientifico “Paolo Diacono” di Cividale ed Emma Bellon (IV A del Liceo Classico “Paolo Diacono”) hanno ricevuto la menzione d’onore alle Romanae Disputationes, il Concorso nazionale di filosofia Romanae Disputationes, progetto d’eccellenza del Miur – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il tema del Concorso era: “Un extrême désir. Natura e possibilità del desiderio”. Alla giornata di lancio del Concorso, lo scorso ottobre, lo psicanalista e saggista Massimo Recalcati aveva svolto una lezione sul desiderio a partire da Lacan. La fase culminante del Concorso è stato l’evento finale, una due giorni svoltasi a Bologna nei giorni scorsi, alla presenza di più di mille studenti e insegnanti di tutta Italia.

Nei mesi precedenti, le due allieve, sotto la guida del prof. Paolo del Pozzo, avevano elaborato una tesina dal titolo: Il fuoco inesauribile. Tra gli elementi di merito del loro testo, la giuria del Concorso ha sottolineato che si tratta di: “un lavoro didatticamente completo, che ripercorre approfondendo gli spunti offerti da Massimo Recalcati nella sua lectio di apertura del Concorso. Il testo mantiene un doppio registro filosofico e psicologico. Vengono citati in modo appropriato i classici, ma anche autori meno noti allo studente di filosofia, come Abraham Maslow. Vi sono riferimenti alla contemporaneità”. Le due allieve sono state premiate con la menzione d’onore nella categoria “Scritti Junior” dal direttore del Concorso, prof. Marco Ferrari.

Risulta straordinario e probabilmente unico in Italia il fatto che una studentessa, lo stesso giorno, abbia conseguito due riconoscimenti di livello nazionale, infatti Matilde Muzzolini, proprio mentre si concludevano le Romanae Disputationes, ha conseguito anche il secondo premio ai Colloqui fiorentini.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!