L’Ute Sacile riparte con un pizzico di cucina

24 Settembre 2018

SACILE. Tutto pronto a Sacile per l’apertura ufficiale dell’Anno Accademico UTE, che accoglierà a Palazzo Ragazzoni mercoledì 26 settembre lo chef stellato Terry Giacomello e la sua “cucina alchemica”, come ideal testimonial del tema scelto per questo nuovo percorso culturale: “Incantesimi & Magie”.

Orologio planisfero a Pesariis

Ma come ormai consuetudine, gli “eventi di apertura” non si esauriscono con questo evento, proponendo altri appuntamenti che avviano ufficialmente le attività dell’Associazione, in calendario fino a maggio 2019 nelle tre sedi di Sacile, Caneva e Polcenigo, grazie alla collaborazione e al sostegno delle rispettive Amministrazioni comunali. Due le date da mettere in agenda: martedì 2 ottobre nella sede di Borgo San Gregorio a Sacile, dopo l’incontro con l’Assemblea dei soci, alle 16 sarà ospite dell’UTE la Delegazione di Pordenone dal FAI-Fondo Ambiente Italiano, che grazie alla sua rappresentante Marina Fileti presenterà il lavoro e le finalità della Fondazione nata nel 1975 grazie a Elena Croce, figlia del filosofo Benedetto Croce, sul modello illustre del National Trust Inglese, avendo come scopo il recupero, la tutela e la valorizzazione dei beni storici, artistici e paesaggistici del nostro Paese.

Nell’anno che l’Unione Europea ha dedicato al Patrimonio Culturale l’UTE punta dunque i riflettori su questo sodalizio, che proprio in questo ambito è il terzo in Europa dopo il National Trust Inglese e quello Scozzese, essendo affiliato all’INTO-International Trusts Organization. Le numerose attività collegate ai Beni di cui il FAI si occupa direttamente (35 siti in tutta Italia), le giornate FAI di primavera e di autunno, i Luoghi del Cuore, le visite, i laboratori didattici e i progetti per i giovani “Apprendisti Ciceroni” saranno presentati all’attenzione della platea UTE e aperti a domande e curiosità.

Art Park

Come ideale prosecuzione di questa attenzione al territorio, al patrimonio culturale e al paesaggio, arriverà martedì 9 ottobre la prima proposta di uscita culturale promossa dall’UTE tra i primi colori d’autunno della Carnia: Pesariis e la Valle del Tempo è la meta scelta per una visita guidata al Paese degli Orologi, la cui tradizione affonda nei secoli passati con straordinari esempi di artigianato artistico. La giornata proseguirà alla scoperta di uno scrigno d’arte forse meno noto al grande pubblico, ovvero l’Art Park di Verzegnis, straordinaria collezione en-plein-air di arte contemporanea, con opere di grandi dimensioni commissionate dal collezionista e mecenate Egidio Marzona ai più importanti artisti internazionali, con la clausola di una loro perfetta ambientazione nel paesaggio circostante, prima fonte di ispirazione per forme e materiali. Sarà l’occasione per godere di questo parco considerato il più importante in Italia per la qualità delle opere e la loro perfetta armonizzazione nel sito scelto, nel cuore del Friuli.

L’incontro di inaugurazione con Terry Giacomello e quello con il FAI sono ad ingresso libero, mentre le iscrizioni per la gita a Pesariis sono già aperte presso la segreteria UTE di Sacile (da lunedì a giovedì ore 15.00-18.30). Info: tel. 0434 72226 – info@utesacile.it http://utesacile.blogspot.com

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!