L’Outlet Village fa conoscere il Fvg ai giornalisti italiani

20 Aprile 2019

AIELLO. Un evento turistico che ha coinvolto l’intero territorio, un’occasione unica per presentare i punti di forza del Friuli Venezia Giulia. Il Palmanova Outlet Village ha organizzato il Press Tour “Viaggio in Italia – The Palmanova Chapter” cui hanno preso parte sedici giornalisti e blogger in rappresentanza di alcune tra le più importanti testate nazionali di moda, lifestyle e turismo. Il Press Tour ha permesso ai giornalisti di conoscere alcune tra le più significative realtà della nostra regione e di visitare due autentici gioielli Unesco: Palmanova e Aquileia. E’ stata anche un’occasione per scoprire, attraverso un vero e proprio viaggio tra i sapori del territorio, le specialità enogastronimiche del Friuli Venezia Giulia.

Ad accoglierli, a Ronchi dei Legionari, alla fermata Trieste Airport, c’era la marketing manger del Palmanova Outelt Village, Giada Marangone, che ha curato l’intero progetto. La comitiva è stata trasferita con Hoptour, un nuovo servizio di trasporto turistico svolto in collaborazione tra Yestour e Trieste Trasporti, direttamente al Village. Dopo l’aperitivo e il pranzo alla prosciutteria “Dall’Ava”, con specialità a base di prodotti tipici, tra cui il prosciutto di San Daniele, principe indiscusso della tavola friulana, i giornalisti hanno preso parte a una presentazione organizzata nella Meeting Room del Palmanova Outlet. E’ stato Bruno Bertero, direttore marketing di PromoTurismoFvg, ad aprire i lavori e a presentare, dati alla mano, la regione. Bertero, con l’immancabile focus sulle città Unesco, ha illustrato, in sintesi, i dati relativi al turismo del Fvg.

A seguire, il direttore commerciale di Trieste Airport, Vincenzo Zangrilli, e la responsabile marketing, Isabella Miatto, hanno parlato dei nuovi collegamenti aerei a cura di Trieste Airport, mentre Giampiero Campajola, ceo di Yestour, operatore incoming, che, in collaborazione con Trieste Trasporti, ha creato la rete di impresa Muovi Trieste, ha illustrato il servizio HopTour, che, partendo da Trieste, propone tour settimanali alla scoperta delle eccellenze del territorio, dai siti Unesco fino a Lubiana. E’ stata, invece, la marketing manager, Giada Marangone, a presentare il Palmanova Outlet Village. Inaugurato nel 2008, con una superficie di 22 mila metri quadrati e oltre 90 negozi di marca, l’Outlet Village richiama circa 2,3 milioni di visitatori l’anno. «Un’ampia percentuale – ha precisato Marangone – proviene da oltre confine (44%) visto il posizionamento geografico strategico a ridosso di Austria (oltre il 10%), Slovenia (circa il 23%) e Croazia (quasi il 25% del totale degli stranieri)». La marketing manager ha evidenziato che, nel 2018, sono stati oltre 900 i pullman organizzati che hanno raggiunto l’outlet e di questi il 93,35% proveniva da Paesi stranieri. Oltre 100 le partnership siglate, in tre anni, con operatori turistici nazionali e internazionali di rilievo.

Dopo due ore di shopping al Village, i giornalisti sono stati portati a Palmanova, all’Hotel Ai Dogi, nel centro della città stellata. In serata, ad accogliere la stampa, in Piazza Grande, uno spettacolo d’eccezione messo in scena dagli Sbandieratori palmarini e dal Gruppo storico “Città di Palmanova”, che hanno accompagnato i giornalisti fino alla sede del municipio, dove, nel Salone d’Onore, è stata organizzata la cena di gala “Un viaggio unico tra Gusti e Storia”. In questo caso, a fare gli onori di casa c’erano il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, l’assessore regionale alle attività produttive e turismo Sergio Emidio Bini, il direttore generale di PromoTurismoFvg Lucio Gomiero, il sindaco di Palmanova Francesco Martines e il direttore del Palmanova Outlet Village Domenico Casagrande. L’assessore regionale Bini ha sottolineato l’importanza di poter contare su «imprenditori che si adoperano per far conoscere le bellezze della nostra regione» e ha precisato che «il turismo è un asset fondamentale per la crescita economica dei prossimi anni».

Presenti alla cena di Gala anche i sindaci di Cervignano Gianluigi Savino, di Aquileia Gabriele Spanghero, di Ruda Franco Lenarduzzi, di Visco Elena Cecotti accompagnata dall’assessore Mauro Ongaro, di Bagnaria Arsa Cristiano Tiussi, presente anche in veste di direttore della Fondazione Aquileia, accompagnato dalla vicesindaca Elisa Pizzamiglio, la vicesindaca di Cividale Daniela Bernardi, e la vicesindaca di Palmanova Adriana Danielis. L’atmosfera elegante è stata impreziosita dalle musiciste Annamaria Viciguerra, Sonia Cristante e Masuda Mariko dell’Accademia Musicale “Città di Palmanova”. A deliziare il palato degli ospiti un menù a base di prelibatezze del territorio preparato dallo chef del ristorante La Campana d’Oro di Palmanova.

La mattina di sabato è stata dedicata alla visita della città stellata. I giornalisti, accompagnati da Gabriella Del Frate, direttrice del museo civico locale e funzionario del servizio beni e attività culturali, e dalla vicesindaca Adriana Danielis, dal direttore del Palamanova Outlet Village Domenico Casagrande e dalla marketing manager Giada Marangone, hanno visitato la città fortezza, patrimonio Unesco, in particolare Piazza Grande, il Duomo e il Parco storico dei Bastioni, la cinta bastionata che circonda Palmanova con le sue gallerie. Particolarmente apprezzato anche il pranzo al ristorante Al Convento, dove, alla presenza del sindaco Martines, è stato proiettato un video di presentazione di Palmanova e della sua Rievocazione Storica, evento ormai noto al di fuori dei confini regionali. Anche in questo caso i vini e i sapori del territorio sono stati i protagonisti indiscussi della tavola.

Nel pomeriggio, visita ad Aquileia, sito Unesco dal 1998, che quest’anno celebra i 2.200 anni dalla fondazione, nel 181 a.C.. I giornalisti sono stati accolti, in piazza Capitolo, dal sindaco, Gabriele Spanghero, da una guida turistica e dalla responsabile della comunicazione della Fondazione Aquileia, Erica Zanon. La visita guidata è iniziata dalla splendida Basilica patriarcale, con il mosaico pavimentale paleocristiano più esteso dell’Occidente (quasi 800 metri quadrati), senza tralasciare le cripte, il Battistero e la SudHalle. La comitiva si è poi immersa nel ventre della città romana, all’interno della Domus e del Palazzo Episcopale, che conserva i resti dei mosaici e degli affreschi del I, del IV e del V secolo. A seguire, transfer verso Trieste Airport e rientro a casa. Ad accompagnare la comitiva, durante la due giorni, anche il personale di PromoTurismoFvg.

Condividi questo articolo!