Lezione del Vescovo Ovidio Poletto su Violenza e crudeltà

3 Ottobre 2016
Don Luciano Padovese

Don Luciano Padovese

PORDENONE. Si apre martedì 4 ottobre, alle 20.45 all’Auditorium del Centro Casa Zanussi di Pordenone (via Concordia 7) il cartellone degli “Incontri di Presenza e Cultura” 2016/2017, 25^ serie dei Martedì a dibattito: otto appuntamenti mensili per approfondire “Vizi antichi e nuovi” in un percorso a cura del teologo morale e operatore culturale don Luciano Padovese, fondatore di Casa Zanussi. L’edizione dello scorso anno, che che aveva avuto un vastissimo seguito nell’indagine intorno ai ‘vizi capitali’, sarà dunque quest’anno integrata dall’esplorazione di otto “mali antichi e nuovi” che caratterizzano la temperie morale della nostra società. Il nuovo ciclo si propone di approfondire complessità e sfumature della materia, che spesso sfugge alla considerazione delle persone: non con l’intendimento di fermarsi alla semplice analisi del negativo, ma con l’obbiettivo di “attraversarla” quale passaggio necessario per esaminare e condividere gli “antidoti” dei vizi moderni e le indicazioni positive offerte al dibattito e alla condivisione dei partecipanti.

Mons. Ovidio Poletto

Mons. Ovidio Poletto

Sarà il vescovo emerito della Diocesi di Pordenone, Mons. Ovidio Poletto, a inaugurare martedì 4 ottobre gli incontri con la sua lezione dedicata a “Violenza e crudeltà. Dall’accanimento reciproco all’antidoto della misericordia”. Molti e delicatissimi i temi all’attenzione del pubblico nei martedì successivi: ci si confronterà via via, fino a martedì 2 maggio, su “Odio e vendetta”, su “Narcisismo e individualismo”, “Corruzione e ingiustizia”, “Falsità e ipocrisia”. E con Luciano Padovese ci guideranno relatori d’eccezione, come il fondatore del Centro Balducci di Zugliano don Pierluigi Di Piazza e come il docente di teologia don Chino Biscontin. E si parlerà anche di “Tristezza e avvilimento”, di “Lussuria e volgarità”, di “Incoerenza e tradimento”, a ogni incontro a partire da un incipit autorevole e incisivo. Martedì 4 ottobre, a proposito di “Violenza e crudeltà”, il Vescovo Poletto ricorderà che “Violento è chi abusa della propria forza (fisica o morale) in modo incontrollato e irrazionale», mentre «misericordioso è chi ha compassione della sofferenza altrui come fosse la propria» (Tommaso D’Acquino). Ingresso libero, info www.centroculturapordenone.it/cicp tel 0434/553205.

Condividi questo articolo!