L’Accademia del Ricercare riapre i Concerti Cividalesi

11 Gennaio 2019

Lucia Cortese

CIVIDALE. Con un appuntamento musicale di alto prestigio ripartono, dopo la pausa natalizia, i Concerti Cividalesi, dedicati alla memoria del loro ideatore (l’avvocato Antonio Picotti) e promossi dall’Associazione musicale Sergio Gaggia, presieduta dal pianista Andrea Rucli. Domenica 13 gennaio, alle 18, nel Centro San Francesco di Cividale (nel Salone degli Archi, al piano terra) si esibirà un ensemble considerato un’eccellenza della musica antica italiana, l’Accademia del Ricercare, che vanta costanti collaborazioni con i migliori musicisti europei specializzati nell’esecuzione di brani tardo-rinascimentali o barocchi, tra cui J. Savall, K. Boeke, A. Curtis e F. Bruggen. Particolarmente attesa, fra i sette interpreti, il soprano Lucia Cortese. Variegato il programma, che spazierà nel repertorio sacro e profano del Seicento.

Ingresso a pagamento, al costo di 10 euro (8 i ridotti). La proposta successiva, l’ultima del ciclo, è poi in calendario per domenica 20 gennaio, sempre alle 18 ma a villa de Claricini Dornpacher, a Bottenicco di Moimacco. Il clarinettista ospite, Marco Giani, è fra le tante “Promesse mantenute” (da qui il titolo della serata) cui la Gaggia ha dato fiducia all’inizio della carriera. Oggi Giani è primo clarinetto dell’orchestra “I pomeriggi musicali” di Milano. Si esibirà insieme all’ottimo pianista Davide Martelli, in un programma che prevede musiche di Brahms, Liszt, Wagner e Verdi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!