La “vera natura” di Livio Možina, una retrospettiva

15 Gennaio 2019

TRIESTE. Giovedì 17 gennaio alle 18 s’inaugura alla Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6) la mostra intitolata Retrospettiva d’autore: la “vera natura” di Livio Možina, che sarà introdotta sul piano critico da Gabriella Dipietro. La rassegna propone oltre una ventina di oli su tavola realizzati dagli Anni settanta, che fanno da sfondo alla prima personale dell’artista, agli Anni ottanta.

Pittore autodidatta, triestino da generazioni, classe 1941. La sua esperienza è totalmente personale e affonda le radici nell’iperrealismo con una tecnica di raffinata precisione rappresentativa: il suo disegno ha un profondo equilibrio compositivo di base, l’impostazione è classica, non esiste dettaglio che non sia stato ampiamente studiato e progettato prima di comparire sulla tela. Ma per Možina l’unico fine è quello di raccontare per trasmettere emozioni. I suoi lavori sono intrisi di poesia con immediatezza e un linguaggio universale che parla direttamente al cuore. I soggetti delle sue opere non sono solo nature morte e paesaggi carsici, ma forma concreta e simbolica di luoghi e oggetti dell’anima con cui l’artista costruisce un suo piccolo universo simile e diverso dalla natura scegliendo dalla natura stessa o dal mondo che lo circonda elementi a cui dare forma fra sentimento e idea.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!