La storia dell’Unione europea al Salotto Ute-Sacile

29 Marzo 2017

SACILE. Nell’importante anniversario per i 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma, atto ufficiale di nascita di quella che sarebbe diventata l’Unione Europea, l’UTE di Sacile coglie l’occasione per proporre un nuovo appuntamento di lezione aperta con la formula ormai consolidata del “Salotto UTE”, in programma giovedì 30 marzo alle 15 nella sede di via Garibaldi. “Europa 1957/2017” è il titolo dato a questo incontro guidato da Daniele Bertacco, docente di storia e filosofia, che per l’UTE presenterà un panorama sulla storia e l’evoluzione dell’Unione Europea, dalle motivazioni per la sua nascita suscitate dalla riflessione dei grandi Padri fondatori dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, ai Trattati che ne hanno segnato la storia dell’integrazione economica e civile, le fasi dell’allargamento, le sfide della cittadinanza e delle svolte future.

Ispirata ad ideali di pace e tolleranza, sotto il motto di “uniti nella diversità”, l’Europa oggi vive un passaggio delicato, dalla Brexit ai movimenti nazionalistici, dalla pressione alle frontiere alle difficoltà di una crisi economica che ha aperto nuovi interrogativi e riposizionato priorità e opportunità. Prima di rimettere tutto in discussione, conoscere ed approfondire la storia e il quadro di riferimento saranno ottime basi per suscitare domande, riflessioni e nuovi punti di vista.

Per non dimenticare questo anniversario e tenere aperta la prospettiva sul futuro, dal mese di marzo fino alla fine dell’Anno Accademico, proprio intorno alla Festa dell’Europa (9 maggio), prima di tutte le lezioni dei Corsi generali dell’UTE saranno proiettati alcuni contributi video tratti dalla piattaforma web “Cantiere Europa”, su varie tematiche relative all’UE: cultura e tutela del patrimonio, diritti dei cittadini, regolamentazioni su ambiente, energia, ricerca e sviluppo, problematiche ancora aperte in discussione tra gli Stati membri.

La partecipazione al Salotto UTE di giovedì 30 marzo è libera e gratuita.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!