La mostra Fabbrica dei colori si conclude domenica

10 ottobre 2018

OSOPPO. I novelli “operai dell’arte pittorica” ringraziano pubblicamente chi in fabbrica si reca ogni giorno per lavoro e, nelle pause durante il turno e poi nelle assemblee, trova il modo di dedicare parte della sua fatica ad altre persone, “solo” per condividere un’idea. “La fabbrica dei colori” parte da qui e grazie al contributo della Rsu della Fantoni di Osoppo, che ha proposto agli operatori del Centro diurno di via Campo, gestito dalla Cooperativa sociale Itaca, di “regalare” dieci lezioni di pittura a chi frequenta il Csre di Gemona.

Si tratta di un Centro socio riabilitativo educativo rivolto a persone con disabilità, suddiviso in tre moduli, e frequentato da giovani e adulti. In una dozzina hanno partecipato al laboratorio condotto dal maestro Paolo Mattiussi, coadiuvato da Paola Molinaro, che si è svolto tra aprile e maggio scorsi. Ne è nata una mostra, “la fabbrica dei colori”, inaugurata lo scorso 28 settembre, che resterà aperta ad ingresso libero sino al 14 ottobre nella sala Iat di via Napoleone 5 ad Osoppo. Le opere rappresentano paesaggi, natura e luoghi particolari scelti tra immagini fotografiche e poi reinterpretati attraverso l’uso di colori e pennelli, su ogni tela sono visibili tracce del carattere e della sensibilità di ognuno, ma soprattutto l’impegno nella realizzazione della propria opera.

Orari di apertura: giovedì e sabato ore 15-18, domenica ore 10-13 e 15-18.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!