La Grande Guerra del Generale Cadorna: un saggio

24 Novembre 2018

MANZANO. La suggestiva cornice dell’Abbazia di Rosazzo, comune di Manzano, ospiterà domenica 25 novembre – nella ricorrenza della fine della Grande Guerra – lo scrittore Marco Mondini per la presentazione del suo saggio storico intitolato “Il Capo. La Grande Guerra del generale Luigi Cadorna” vincitore della V edizione del Premio Nazionale di Storia contemporanea Friuli Storia 2018. Durante il colloquio l’autore racconterà pagine del suo libro, soffermandosi sulla personalità controversa del generale Cadorna. Moderatore dell’appuntamento sarà Luigi Pascoli, presidente dell’Associazione Isonzo – Gruppo di Ricerca Storica. L’evento – che avrà inizio alle 10.30 – si concluderà con un brindisi offerto dall’azienda vitivinicola Livio Felluga, co-organizzatrice de “I Colloqui dell’Abbazia”.

Marco Mondini è nato a Bassano del Grappa nel 1974. Ha studiato all’Università di Pisa, dove si è laureato in storia nel marzo 1998, e alla Scuola Normale Superiore, dove si è diplomato in discipline storiche nel novembre 1998 e perfezionato in storia contemporanea nel giugno 2003. Dal 2005 insegna Military European History al Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Padova. Fa parte del consiglio scientifico del Centre International de Recherche dell’Historial de la Grande Guerre di Péronne e del comitato scientifico del Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico Militari, della Società per lo Studio della Storia Contemporanea italiana (Sissco) e dell’International Society for First World War Studies. È consulente della Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del consiglio. È ricercatore all’Isig dal gennaio 2011 e dal gennaio 2013 è responsabile scientifico dell’équipe di ricerca mista FbkUnitn “La prima guerra mondiale 1914-1918”.

Bruno Pascoli è il presidente dell’Associazione Isonzo – Gruppo di ricerca storica, attraverso la quale guida un gruppo di appassionati di storia e collezionisti promuovendo la ricerca e la divulgazione storica con l’intento di conservare la memoria ed i fatti accaduti nelle nostre terre, con particolare riferimento agli eventi bellici svoltisi nel Novecento. L’associazione – apolitica e apartitica, non avente scopo di lucro – è nata nel 2006 a Gorizia, si propone come punto d’incontro e riferimento per coloro che si occupano di Storia con lo scopo di poter analizzare le vicende dal punto di vista militare, ma anche dal punto di vista delle popolazioni coinvolte nei conflitti. Organizza mostre storiche, documentarie ed uniformologiche, riconosciute da Enti e Organizzazioni Locali.

Per informazioni: www.abbaziadirosazzo.it

Condividi questo articolo!