JungendOrchester in memoria delle vittime di Barcellona

19 Agosto 2017

AQUILEIA. Sugli applausi scroscianti che stavano suggellando la conclusione del concerto inaugurale del tour europeo estivo della Gustav Mahler JungendOrchester, ieri sera nella Basilica di Aquileia, il Direttore Lorenzo Viotti ha chiesto al pubblico, inaspettatamente, un attimo di silenzio: e con parole misurate, ma non senza una certa emozione, ha introdotto un ‘fuori programma’ davvero speciale allestito nelle ultime ore dall’Orchestra, l’Ave verum corpus di Mozart, il celebre mottetto per coro e archi, un piccolo gioiello di grazia e poesia concepito nel segno della pace e dell’armonia, offerto in dono al pubblico per condividere il ricordo delle vittime di Barcellona e il dolore appassionato e vibrante per gli accadimenti funesti nella Rambla.

Da Aquileia, dunque, grazie ai giovani musicisti dell’orchestra Gustav Mahler fondata da Claudio Abbado un piccolo ma prezioso segno di resistenza dell’arte alla brutalità. Il concerto della Gustav Mahler, accolto con entusiasmo dagli spettatori, era dedicato alla Sinfonia n.8 “Incompiuta” di Schubert, oggi tra le composizioni più popolari ed eseguite del musicista viennese, e alla Sinfonia n.5 “La Riforma” di Mendelssohn, opera intensa ed espressiva, di carattere severo, proposta nel 500 anniversario della Riforma Protestante. Con lo stesso programma si replica questa sera (sabato 19 agosto) alle 19.30 nel Duomo di Tolmezzo.

Sotto la guida di Lorenzo Viotti, giovane bacchetta in grande ascesa e prossimo a dirigere la Filarmonica della Scala, i 112 musicisti della Gustav Mahler JugendOrchester si sono preparati al Teatro Verdi di Pordenone, sede di residenza e lavoro preliminare al tour internazionale estivo 2017 che vedrà protagoniste anche due grandi “celebrities” della scena musicale mondiale: il pianista Jean – Yves Thibaudet e il Direttore Ingo Metzmacher. Martedì 22 agosto, innanzitutto, nel cuore di Pordenone è prevista una serata di ‘musica diffusa’ con piccoli concerti di musica classica in compagnia dei musicisti della Gustav Mahler. E a conclusione del lungo tour estivo, che farà tappa anche a Salisburgo, Praga, Milano e Torino la Gustav Mahler Jugendorchester sarà protagonista nel Teatro Verdi di Pordenone di due serate consecutive, mercoledì 6 e giovedì 7 settembre, alle 20.45: due concerti di massimo richiamo, chiamati a siglare l’incipit del nuovo cartellone musicale del Teatro Verdi, diretto da Maurizio Baglini. Il programma sarà dedicato la prima sera al “Novecento spettacolare” – dal Mandarino meraviglioso di Bartók alle suggestioni cinematografiche del rivoluzionario Schoenberg, dalle note di Gershwin alla suite dal balletto Daphnis et Chloé di Ravel – e il 7 settembre alla grandiosa sinfonia Turangalîla, opera di grande respiro di Olivier Messiaen.

Prevendite online aperte, a Teatro da lunedì 21 agosto info:www.comunalegiuseppeverdi.it, 0434 247624.

Condividi questo articolo!