Jazz&Wine “suona” a Medea

20 Ottobre 2018

The Boggie Nuts

MEDEA. Scalda i motori Jazz & Wine of Peace 2018 e domani, domenica 21 ottobre, offre già tanta buona musica con appuntamenti sia al mattino che nel pomeriggio. Alle 12, nell’auditorium di Villa Santa Maria della Pace, a Medea, ecco i Boogie Nuts (Luca Grizzo, Andrea Casti, Paolo Corsini, Enrico Maria Milanesi e Mauro Darpin) che interpretano in modo personale i brani di grandi autori degli anni ’30 e ’40.

In apertura alle 11, The Mutes Thieves, big band della scuola di musica della Società Artistico Filarmonica di Cormòns diretta da Andrea Bonaldo; nell’occasione è prevista la degustazione del Vino della solidarietà, in collaborazione con Cantina Produttori di Cormons e l’incasso sarà interamente devoluto all’ANFASS Onlus. Alle 18, nell’Azienda Agricola Castello di Rubbia di San Michele del Carso, si esibisce il Milko Lazar & Massimo De Mattia Duo, in collaborazione con il Circolo KUD Morgan e il Kulturni Dom Gorizia.

Massimo de Mattia – Milko Lazar Duo (Foto Luca A. d’Agostino)

Non solo musica per il Festival, che anche quest’anno affianca ai concerti un ricco calendario di eventi collaterali, visite guidate e percorsi attraverso paesaggi, vigneti e cantine del Collio: si comincia domenica 21 ottobre, con il percorso Rubbia e la grande guerra proposto dall’Associazione culturale èStoria per scoprire il legame tra Rubbia, uno dei luoghi più ricchi di storia nel Carso goriziano, e la Grande Guerra a cent’anni dalla fine del conflitto. L’appuntamento è al Castello di Rubbia di San Michele del Carso, ore 16 (visita gratuita, a numero chiuso, seguirà degustazione. Prenotazioni: ticket@controtempo.org).

Altra visita guidata si svolgerà venerdì 26 alle 19.30, nel Palazzo Locatelli (Museo Civico del Territorio, Cormòns) dove Clauiano Mosaics&More guiderà il pubblico alla scoperta di Essentia Musiva – Forme e Colori in movimento (seguirà assaggio di vini della cantina Norina Pez di Dolegna del Collio). E in collaborazione con il Clauiano Mosaic Symposium, torna ETICHETTE D’AUTORE, concorso finalizzato alla scelta dell’etichetta celebrativa della XXI edizione del festival. E’ rivolto a designers e creativi che grazie alla loro interpretazione contribuiranno a valorizzare il mondo del Vino e del Mosaico, a testimonianza dell’importante ruolo che l’arte costituisce per le culture nel mondo integrandosi nelle sue varie forme. All’etichetta vincitrice sarà destinato un premio di 500 euro.

(Foto Alice BL Durigatto)

E, infine, JAZZ, WINE&BIKE, (sabato 27, dalle 10.30 alle 16.30, partenza da viale Friuli 117 a Cormòns): itinerario cicloturistico slow adatto a tutti, su piste ciclabili e rilievi collinari del Collio, in collaborazione con ASD El Condor e Molino Tuzzi. Il percorso si snoda attraverso il Parco di Plessiva e Cà delle Vallate per poi raggiungere Vencò. Lungo il tracciato, si sosterà anche all’azienda Ca’ Ronesca per una degustazione dei suoi vini accompagnati da prodotti tipici del territorio. Seguirà il concerto del XY Quartet. Al rientro verso Cormòns è prevista la visita al Molino Tuzzi a Dolegna, il più antico e unico mulino nella provincia di Gorizia. L’evento è a numero chiuso su prenotazione. Per iscrizioni: ticket@controtempo.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!