Il “vocabolario” Minimalia (proposta a vicino/lontano)

16 Maggio 2019

UDINE. Dmav Social Art Ensemble presenta “Minimalia_Schegge di futuro (Un “vocabolario” per parlare di realtà e immaginazione, contemporaneità e visioni) domani 17 maggio, alle 18, a Niduh coworking artistico in via Bezzecca 73, a Udine, nell’ambito di vicino/lontano.

Dalla A di animale alla G di gioco, dalla K di karma alla T di tempo. Ricercatori, filosofi, curatori, artisti, performer e studiosi provenienti da mondi diversi hanno accettato la sfida di dare la loro lettura delle trasformazioni cognitive ed emotive del presente: dal vulcanico saggista Luca Scarlini, che ha raccontato la D di deformazione, al filosofo Andrea Muni, che ha scritto una fulminante M di masochismo, ai curatori Olga Gambari e Simone Ciglia che hanno regalato la P di pelle e la V di vuoto. E poi artisti come Isabella e Tiziana Pers o Alfredo Meschi, che hanno lavorato sul tema dell’animalità e dell’antispecismo o attivisti come Porpora Marcasciano, figura fondamentale della militanza transgender. Insomma, parole come ponti in un momento in cui l’ossessione del presente sembra rendere impossibile immaginare futuri alternativi.

Incrociando micronarrazioni, saggi distopici e voci di un dizionario proveniente da un tempo che potrebbe essere o non essere il nostro, Minimalia_Schegge di Futuro si propone come un tentativo di fare i conti con le trasformazioni che stanno modificando lo scenario contemporaneo. Il tutto in edizione limitata e con il commento di immagini che propongono una chiave di lettura ulteriore a questa specie di abecedario esploso.
Come spiega Alessandro Rinaldi, fondatore di DMAV, l’operazione risuona con il tema scelto per questa edizione di vicino/lontano: «In prossimità di un’apocalisse, possibile fine ma anche apertura verso una rivelazione, forse l’unica cosa da fare è rilasciare un virus nel mondo. Il contagio che vorremmo accendesse è quello che porta il pensiero e lo sguardo sul ciglio dell’abisso, dove sta a ciascuno di noi la scelta del prossimo passo».

Alla presentazione saranno presenti: Alessandro Rinaldi, Nicola Gaiarin e Nicola Artico del collettivo Dmav e Massimiliano Schiozzi, curatore e presidente di Cizerouno. La prima parte del ciclo di interventi intitolato Minimalia, comprendente installazioni e performance, è stata presentata a Udine in occasione dell’edizione 2017 di vicino/lontano e a Trieste, nel 2018, all’interno del programma “Varcare la frontiera”. La partecipazione all’evento è gratuita. Per Info sull’evento: tel. 349 1629312 oppure 347 7240386 / mail info@dallamascheraalvolto.it | http://dmav.it/ | https://www.facebook.com/DMAVSocialArt/ | http://www.cizerouno.it/

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!