Il poliedrico abbecedario di Luigi Molinis anche architetto

17 Settembre 2019

L’architetto Luigi Molinis

PORDENONE. Inaugura il 18 settembre alle 18 nella sede di studiovivacomix la mostra “Luigi Molinis. A come Architetto”. L’iniziativa a cura di Paola Bristot, presidente dell’Associazione Viva Comix, fa parte degli eventi organizzati all’interno di Pordenonelegge. Protagonista della mostra la personalità complessa di Luigi Molinis, che si è espresso in diversi settori, dal design, alla grafica artistica, dalla poesia al disegno umoristico.

Linea guida della mostra è il suo ultimo libro “A come Architetto” (Libreria Al Segno Editore, Viva Comix edizioni), libro ideato e curato da Paola Bristot con un progetto grafico seguito da Giovanna Durì e Alfredo Mardero: un abbecedario che compone e scompone la personalità poliedrica di Molinis nei tanti elementi che la costituiscono, senza una classificazione di maggiore o minore importanza, partendo dalla prima lettera, la A e la prima definizione, quella di Architetto, che le riassume tutte e dà il titolo alla mostra e al libro. Ma anche la A di artista perché Luigi Molinis procede per visioni, lampi, intuizioni, da cui nasce poi la forma che darà a oggetti, progetti, disegni, poesie.

Sfogliando i 21 caratteri di un alfabeto italiano scelto come riferimento si riesce a cogliere almeno 21 esemplificazioni delle produzioni, delle visioni, delle idee di Luigi Molinis Architetto; le voci dell’originale alfabeto nascono da una conversazione registrata nel mese di aprile 2019 e si intervallano di citazioni dai suoi testi, poesie, romanzi, saggi, editi ed inediti. Gli incroci, i crossover tra le varie discipline attraggono da sempre l’artista, fin dalle prime prove di disegno realizzate appena ragazzo per la “Domenica del Corriere”, poi il febbrile progettare alla Facoltà di Architettura a Venezia, lo sviluppo nel Design alla Zanussi di Pordenone, ma anche le poesie, i testi per i fumetti proposti a “Linus” e “Humor Graphic”, i pastelli e i disegni a penna. I dipinti per Luigi Molinis sono la sua ultima avventura in campo artistico.

La mostra in via Montereale 4/b, che si avvale del contributo della Regione, sarà visitabile fino al 13 ottobre ed è tra le iniziative del Piccolo Festival dell’Animazione 2019. Sabato 21 settembre al Convento di San Francesco alle 15, sempre nell’ambito di Pordenonelegge, si terrà la presentazione del libro “A come Architetto” con Luigi Molinis, il giornalista Virginio Briatore e Paola Bristot in collaborazione con Libreria al Segno Editrice e Viva Comix.

studiovivacomix, via Montereale, 4/b, Pordenone. www.vivacomix.net

Orari di apertura nelle giornate del festival: dal 18 al 22 settembre dalle 15 alle 20.

Condividi questo articolo!