Il Lunari di Sopula 2019 come strenna natalizia

18 Dicembre 2018

ZOPPOLA. Una tradizione che si rinnova di anno in anno, divenuta oramai un appuntamento atteso con curiosità dai cittadini del Comune di Zoppola. Stiamo parlando della presentazione del “Lunari pal Comun di Sopula 2019” e del sedicesimo Quaderno Zoppolano “Sàvours torotòr al fogolậr”. Domani sera (mercoledì 19 dicembre) alle 20.45 all’Auditorium Comunale di Zoppola la Pro Loco e il Comune invitano tutti a una serata di immagini, teatro (alcuni testi saranno teatralizzati da Paolo Paron, Marta Riservato e Sara Beinat) e musica con la partecipazione del Coro Aquafluminis diretto dal maestro Giuseppe Bariviera.

Il tema di quest’anno è il cibo, la cucina, i fogolar, l’alimentazione con racconti legati al nostro passato, foto, contributi dei nostri emigranti e le opere degli artisti: Alessandro Lazzer, Stefano Jus, Angelo Toppazzini, Sergio Colautti, Anna Marmolada e Silvano Menegon. Tante le persone che hanno contribuito alla stesura del quaderno a partire da Mario Dallagnese (instancabile curatore), Nerio Petris, Alberto De Rosa, Stefano Aloisi, Teresa Michieli, Giorgio Panciera di Zoppola, Gino Pignat, Mauro Fiorentin, Claudio Petris, Giorgio Rosin, Adriano Mariutti, Katia Cisilino, Laura Petris, Matteo Candido, Regina “Ginetta” Cecco, Angela Piazza Panciera di Zoppola, Angelo Masotti Cristofoli e Miriam Scodeller.

Questo lavoro, frutto degli importanti studi di saggi ricercatori del territorio, coordinati con grande generosità da Mario Dallagnese, riuscirà sicuramente a trasportare il lettore nelle atmosfere del passato, ricche di storia, sapori e amore per la terra e per le produzioni locali. In queste pagine è stata riscritta la nostra tradizione, come quella gastronomica propria della terra zoppolana, con l’intento e la volontà che la stessa non vada perduta. Il “Lunari”, dal canto suo, presente in tutte le case del territorio, raccoglierà le ricette tipiche, nostrane, inerenti al mese. Sia il Quaderno che il Lunari potranno essere acquistati già nei prossimi giorni e potrebbero rappresentare uno spunto interessante per un ottimo regalo di Natale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!