Il giornalismo a “dialoghi” (che riprenderà in autunno)

26 Giugno 2019

CORMONS. Si avvicina l’ultimo fine settimana per la II sessione del Festival itinerante del Giornalismo e della Conoscenza “dialoghi”, che quest’anno ha come sottotitolo L’informazione: da Gutenberg a Telegram (passando per Leonardo). Una rassegna che coinvolge 20 siti, 9 Comuni (di cui uno austriaco) e 120 ospiti provenienti da tutta l’Italia. “dialoghi” tocca siti stupendi della regione Friuli Venezia Giulia con ospiti di alto livello e approfondimenti che vogliono suscitare curiosità, partecipazione attiva e scambio di idee fra pubblico e protagonisti. È un festival rigorosamente low cost e tutti i suoi appuntamenti sono ad ingresso gratuito e aperto a tutti.

Un’attenzione particolare viene posta al mondo dell’informazione, ai suoi mezzi e al sempre più difficile “mestiere” del giornalista, una professione fondamentale di ricerca e divulgazione, a servizio del cittadino e a garanzia del rispetto dell’articolo 21 della Costituzione Italiana; un lavoro che spesso deve fare i conti con condizioni che ne rendono problematico lo svolgimento. Proprio di questa delicata posizione parleranno gli ospiti della conferenza in programma venerdì 28 giugno nella Villa Locatelli della Tenuta di Angoris di Cormòns, alle 18.30. L’informazione diritto e dovere vedrà protagonisti Vittorio Di Trapani, segretario Nazionale Usigrai; Alessio Falconio, direttore di Radio Radicale; Cristiano Degano, presidente Ordine dei Giornalisti Fvg; Giovanna Casadio, giornalista de La Repubblica; Beppe Giulietti presidente Federazione Nazionale Stampa Italiana (Fnsi). L’appuntamento, che sarà seguito e registrato da Radio Radicale, è inserito nel programma di formazione dell’Ordine dei Giornalisti del Fvg. A seguire, musica con Le fil rouge, quartetto composto da Paolo Trapani, Emiliano Schiavone, Aldo Comar e Raoul Nadalutti, e brindisi offerto dall’Azienda Tenuta di Angoris di Cormòns.

Sabato 29 giugno al Trgovski dom di Gorizia (Corso Verdi, 52) alle 11, appuntamento con “dialoghi letterari”, dedicato ai trent’anni dalla morte di Leonardo Sciascia. Verrà presentato il libro “Dove si guarda e quello che siamo” di Giovanna Casadio, giornalista de La Repubblica. Ad accompagnare l’autrice nella sua presentazione sarà Alessandro Mezzena Lona, giornalista, critico letterario e blogger, già responsabile della pagina Cultura de Il Piccolo. Nel pomeriggio ci si sposterà a Palmanova, dove alle 17.45 alla Polveriera Napoleonica Garzoni (Contrada Garzoni), si terrà la conferenza Il futuro in piazza! “dialoghi” con Francesca Sironi, giornalista de L’Espresso, Miriam Corongiu attivista di Stop Biocidio Terra dei fuochi; Martina Battocchio, ambasciatrice di The One Compaign; Marianna Tonelli Fridays for future. Modera Vincenzo Compagnone, giornalista de Il Messaggero Veneto.

Alle 19 un fuori programma con l’intervista breve “Diamo voce all’inchiesta” di Floriana Bulfon, giornalista de L’Espresso, a Sigfrido Ranucci, conduttore di Report, in collegamento Skype. Subito dopo, alle 19.15 circa, spazio alla conferenza Discriminazioni razziali e di genere, disuguaglianza, violenza sulle donne“ dialoghi con Chiara Saraceno, sociologa e filosofa; Alessandra Ziniti e Francesco Viviano giornalisti de La Repubblica; Sadiq Khan, giovane rifugiato politico pakistano.

Domenica 30 giugno, a chiusura della seconda parte del Festival “dialoghi”, nell’Abbazia di Rosazzo a Manzano (piazza Abbazia 5) alle 18, si terrà l’incontro dal titolo Bellezza, Pensiero, Umanesimo: condotto da Angelo Floramo, medievista, scrittore e docente, vedrà protagonista Vito Mancuso, scrittore, saggista e teologo. Subito dopo la conferenza, si terranno le premiazioni della III edizione del Concorso Giovani Giornalisti dedicato a “Giulio Regeni” che quest’anno ha visto la partecipazione di ben 143 concorrenti provenienti da 39 province di 16 regioni italiane e 3 cittadini stranieri. Il Concorso, istituito quattro anni fa per dare nuovi stimoli a coloro che amano scrivere e che da grandi vorrebbero diventare giornalisti, è gratuito e rivolto a partecipanti di età compresa tra i 16 anni e i 26 anni compiuti all’atto dell’iscrizione.

La Giuria è composta da Cristiano Degano, Presidente Ordine dei Giornalisti Fvg; Enrico Grazioli, direttore de Il Piccolo; Omar Monestier, direttore de Il Messaggero Veneto; Giovanna Casadio, giornalista de La Repubblica; Giacomo Russo Spena, giornalista di Micro Mega; Giampaolo Mauro, giornalista della Rai Fvg; Floriana Bulfon, giornalista de L’Espresso. I primi quattro classificati sono: Matteo Cardia di Selargius (CA); Giorgia Durante di Lecce (che saranno presenti alle premiazioni); Alex Cristian Lung di Terni; Chiara Raganelli di Zagarolo (RM). A chiudere la giornata, la lettura da L’infinito di Leopardi dell’attore Massimo Somaglino, con l’accompagnamento della violinista giapponese Mariko Masuda e brindisi offerto dall’Azienda Le vigne di Zamò di Manzano.

“dialoghi” riprenderà con la terza sessione dedicata alle scuole, in autunno. Fra settembre e ottobre, circa 600 studenti del Polo liceale di Gorizia verranno coinvolti in maniera attiva negli incontri e nelle presentazioni di autori e scrittori. Questa fase andrà a completare la collaborazione attivata negli anni passati, confermata anche per il 2019, dell’alternanza scuola-lavoro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!