Il Festival Cori d’Europa debutta sabato a Pordenone

11 Luglio 2019

Kastalia

PORDENONE. È ormai una tradizione consolidata quella del festival internazionale “Cori d’Europa” organizzata dal Gruppo Polifonico “Claudio Monteverdi” di Ruda. Ogni anno questa importante formazione corale richiama in regione ospiti stranieri per uno scambio artistico che li vede protagonisti quattro serate di musica sacra nelle più importanti località del nostro territorio. I primi a giungere in regione sarà l’Ensemble Femminile “Kastalia” di Arezzo, diretti dal maestro Eugenio Dalla Noce, che si esibiranno assieme al “Monteverdi” sabato 13 luglio a Pordenone nel Santuario Beata Vergine delle Grazie alle ore 21 e domenica 14 luglio a Udine nella Basilica della Beata Vergine delle Grazie, sempre alle ore 21. La compagine toscana, fondata nel 2017, pur essendo giovanissima, ha già partecipato a concorsi sia nazionali che internazionali quali “CorAmare” di Sestri Levante ed il concorso internazionale “Queen of the Adriatic Sea”di Cattolica ottenendo due primi premi.

Coro Monteverdi

Nel mese di settembre due altre date toccheranno Codroipo il 14 e Palmanova il 15. Esse avranno come ospite il Coro misto da camera “Ljubljanski madrigalisti” di Lubiana (Slovenia) diretti da Klara Maljuga. Il coro fondato nel 1991 si esibisce in tournée e concorsi internazionali in Repubblica Ceca, Italia e ottenendo una primo premio al concorso di Maribor ed ha raccolto lusinghiere recesioni di critica e di pubblico. Ha partecipato ed inaugurato assieme al “Monteverdi” la prima edizione del Festival “Cori d’Europa” nel 2001 allora diretto da Matjaž Šček.

Il Festival internazionale “Cori d’Europa”, giunto alla 19^ edizione, intende celebrare la fratellanza europea e il valore della pace attraverso la musica corale, sottolineando la funzione di crocevia naturale e culturale che questa nostra regione ha sempre avuto nella storia del continente. In questo diventa fondamentale lo sforzo che il “Monteverdi” intraprende nel diffondere la conoscenza del nostro patrimonio storico, artistico e culturale regionale.

Maggiori informazioni su www.coromonteverdi.it e www.cori-europa.it

Condividi questo articolo!