I segreti della fotografia digitale Corso a Gorizia

13 Gennaio 2019

GORIZIA. L’Associazione Culturale Prologo ha organizzato un workshop di fotografia digitale focalizzata sul ritratto. Il corso si propone di fornire le basi teoriche e tecniche della fotografia in modo chiaro e approfondito. Attraverso quattro lezioni di un’ora e mezza tenute in aula, chi partecipa avrà la possibilità di apprendere efficacemente le basi della fotografia e mettere a frutto da subito e con successo quanto imparato attraverso appositi esercizi assegnati. Il corso è rivolto sia a chi non abbia mai studiato fotografia, sia a chi voglia mettere ordine a nozioni e concetti appresi nel tempo.

Tenuto da Carlo Sclauzero, fotografo di professione dal 1992, il corso prevede 4 lezioni per un totale di circa 6 ore. Le prime 2 lezioni saranno dedicate alla conoscenza della tecnica fotografica partendo dai principi sui quali si basa la fotografia digitale. Si passerà poi ad analizzare quali sono i pro e contro del digitale, analizzando le nuove opportunità e valutare come sfruttarle. Quindi: fondamentali di fotografia, macchine e obiettivi, sensore e bontà dei vari formati dei file. Altre due lezioni saranno dedicate alle riprese: visualizzazione del soggetto, analisi della luce, ritratto con luce artificiale e naturale. Obiettivi: il corso prevede l’applicazione dei temi studiati durante le lezioni e la possibilità di realizzare una mostra collettiva all’associazione Prologo.

Modalità di svolgimento: 4 lezioni di 1,5 ore ciascuna l’8, 15, 22 febbraio ore 20,30 e il 2 marzo alle 15 (ritratto con luce naturale) – numero partecipanti da 6 a 12 – costo € 120 – termine d’iscrizione: 31 gennaio – luogo di svolgimento: Gorizia, via Seminario 22/6 corte interna. Informazioni e iscrizioni: silvia.klainscek@gmail.com 348 5944711 info@prologoart.it 048130782 carlo@sclauzero.it 335 8195980. Con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.

Carlo Sclauzero, classe ’63, nasce a Gorizia dove tutt’ora vive e lavora. Dopo gli studi si avvicina immediatamente al mezzo fotografico e dopo la gavetta a bottega rileva uno storico studio fotografico. Dopo oltre venticinque anni di attività sono numerosi i riconoscimenti ottenuti non solo a livello locale con mostre anche nazionali e un curriculum di un’ottantina di pubblicazioni librarie. Il suo lavoro attuale fa spesso riferimento alla terra e alle genti locali per cui Collio e Carso sono spesso soggetti delle sue escursioni visive. Come attività di studio predilige il ritratto in sala di posa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!