Hitler e “l’arte degenerata” in un film a Cinemazero

12 marzo 2018

PORDENONE. Martedì 13 (alle 21) e mercoledì 14 marzo (alle 18.45) Cinemazero ospita un altro appuntamento con la Grande Arte, che porta sullo schermo il film di Claudio Poli Hitler contro Picasso e gli altri, con Toni Servillo e la colonna originale firmata dal pianista e compositore pordenonese Remo Anzovino.

Dopo 80 anni dalla messa al bando del regime nazista della cosiddetta “arte degenerata”, culminata nel 1937, a Monaco, nell’organizzazione in una doppia esposizione pubblica che, da una parta condannava e derideva la produzione artistica più moderna e, contemporaneamente, celebrava grottescamente la “pura arte ariana”. In quei giorni cominciò la razzia, nei musei dei territori occupati e nelle case dei collezionisti ed ebrei, di capolavori destinati a occupare gli spazi di quello che Hitler immaginava come il Louvre di Linz, rimasto poi solo sulla carta e a Carinhall, la residenza privata di Goering, l’altro grande protagonista del saccheggio dell’Europa.

Il documentario raccoglie testimonianze dirette legate a storie che prendono il via dalle grandi mostre che a distanza di 80 anni, nel 2017, fanno il punto sull’arte trafugata, tra protagonisti di quegli anni, e ultime restituzioni.

I biglietti sono disponibili in prevendita e senza costi aggiuntivi alle casse di Cinemazero e sul sito www.cinemazero.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!