Giovani artisti emergenti: è il momento di Musicainsieme

1 Febbraio 2019

Domenico Nordio

PORDENONE. Musicainsieme 2019 riparte domenica 3 febbraio con il suo percorso internazionale, «testimoniando – osserva la presidente del Cicp – Centro Iniziativa Culturali di Pordenone Maria Francesca Vassallo – il fondamentale lavoro di formazione dei musicisti del futuro che unisce i Conservatori presenti in tutto il territorio europeo, e non solo. Sarà un privilegio avere a Pordenone, in Casa Zanussi, otto giovani artisti provenienti da due prestigiosi istituti italiani e da uno dei più importanti della Francia. Per alcune settimane, la domenica mattina all’Auditorium Zanussi di Pordenone, tasti del pianoforte prenderanno vita, corde di violini e violoncelli sprigioneranno il loro suono, un soffio leggero darà anima al clarinetto e una voce si modulerà in mille sfumature. Negli anni hanno partecipato a Musicainsieme, fra gli altri, i Conservatori e le Scuole di Musica di Bolzano, Castelfranco Veneto, Duino, Klagenfurt, Lubiana, Milano, Padova, Portogruaro, Trento, Treviso, Trieste Udine, Venezia, Vicenza, Vienna».

E’ la 42^ edizione di Musicainsieme, diretta da Franco Calabretto ed Eddi de Nadai: ancora una volta tutti i concerti – in programma alle 11 nell’Auditorium di via Concordia 7 – saranno nel segno della libera fruizione, a cominciare dall’evento inaugurale, domenica 3 febbraio, che vedrà protagonista il grande violinista Domenico Nordio, virtuoso fra i più celebrati del nostro tempo, in Duo con il pianista Federico Lovato su musiche di Mozart, Beethoven, Brahms.

Federico Lovato

Domenico Nordio si è esibito nelle sale più prestigiose, dalla Carnegie Hall di New York alla Salle Pleyel di Parigi, dal Teatro alla Scala di Milano al Barbican Center di Londra, alla Suntory Hall di Tokyo. E con Orchestre come London Symphony, National de France, Accademia di Santa Cecilia di Roma, Orchestra Nazionale della RAI, Orchestra Borusan di Istanbul, Moscow State Symphony. Dal 2017 è Artista Residente dell’Orchestra Verdi di Milano. Federico Lovato svolge intensa attività concertistica: invitato regolarmente a Festival internazionali, ha collaborato con importanti musicisti e rinomate orchestre. E’ stato solista e di direttore artistico dell’Orchestra “I Solisti in villa” e dal 2011 è vice presidente della Società Musicale “Coro e Orchestra S. Marco” di Pordenone. È docente al Conservatorio Tomadini” di Udine e presso diversi istituti musicali del Veneto e del Friuli.

MusicaInsieme proseguirà domenica 10 febbraio nel segno delle realtà di eccellenza dei Conservatori con Chiara Bryant al violino e Lorenzo Padrin al pianoforte (Conservatorio di Venezia), su musiche di Mozart e Strawinsky. Domenica 24 febbraio appuntamento con il Trio Pedrollo (Clelia Rugini pianoforte, Samuele Aceto violino, Davide Pilastro violoncello) del Conservatorio di Vicenza, su musiche di Beethoven, Mendelssohn. Domenica 3 marzo il Conservatoire National Superieur de Music et Danse de Lyon presenta il recital di Manon Lamaison soprano e Jodyline Gallavardin pianoforte, su musiche di Poulenc, Fauré, Debussy, Liszt, Hahn. Gran finale, come anticipato, domenica 10 marzo con la lezione concerto del vincitore del Premio Musicainsieme Pordenone, Giacomo Cozzi.

Info: 0434.365387, www.centroculturapordenone.it,cicp@centroculturapordenone.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!