Evocaciòn y danza con Marina Feruglio al pianoforte

26 Giugno 2018

TRIESTE. Il gran finale dei Concerti della Stagione Primavera – Estate 2018 del Conservatorio Tartini è tutto nel segno della cultura musicale iberica, con le sue danze, i i ritmi gitani, le sonorità incandescenti, da Albéniz e Debussy a Manuel De Falla e Maurice Ravel, per chiudere con le emozioni trascinanti di Franz Liszt e la sua Sonata in si minore. Mercoledì 27 giugno alle 20.30 appuntamento nella Sala Tartini di Trieste (via Ghega 12). Con Evocación y danza. Nostalgie iberiche e metamorfosi faustiane, il piano recital affidato alla giovane e talentuosa pianista Marina Feruglio.

L’ingresso al concerto è libero dietro prenotazione allo 040.6724911 Info e dettagli www.conservatorio.trieste.it

Marina Feruglio

Marina Feruglio, triestina classe 1992, incomincia lo studio del pianoforte a sette anni sotto la guida di Tamara Razem. Nel 2003, dopo aver vinto il Primo premio al “Concorso per giovani pianisti del litorale adriatico”, si iscrive al Conservatorio Tartini, dove prosegue gli studi con Lorenzo Baldini e Gabriele Maria Vianello. Prende parte a numerose esibizioni pubbliche e concorsi in regione, tra cui spiccano i Primi premi assoluti al Concorso “Spincich” di Trieste (2005) e alla “Linussio Competition” di Tolmezzo (2008). Dal 2010 è allieva di Maria Letizia Michielon. Protagonista a Rovigno della “Seconda rassegna di giovani pianisti” ha suonato nei festival pianistici di Favaro Veneto, Trieste, Mestre, Sacile e Venezia (nella prestigiosa sala dell’Ateneo Veneto).

Nel 2015 si diploma con il massimo dei voti ed in seguito, grazie al progetto Erasmus di mobilità internazionale, studia per un anno a Vienna presso il “MUK – Musik und Kunst Privatuniversität der Stadt Wien”, nella classe di Johannes Kropfitsch. Nel luglio 2016 viene selezionata tra i 18 migliori diplomati di tutta Italia per partecipare alla “XX Rassegna dei Migliori Diplomati dei Conservatori” di Castrocaro – Classica. Appassionata di musica spagnola, approfondisce questo repertorio nel “Conservatorio Superior de Música” di Las Palmas de Gran Canaria dove svolge un tirocinio con José Maria Curbelo, allievo di Alicia de Larrocha.

Nel marzo di quest’anno conclude il Biennio Specialistico Interpretativo presso il Conservatorio Tartini sotto la guida di Letizia Michielon ottenendo il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti, la lode e menzione d’onore. Ha al suo attivo collaborazioni a Las Palmas de Gran Canaria con gruppi da camera e con l’Orquesta Universitaria Maestro Valle della ULPGC”, progetti seguiti rispettivamente da Sara Verona e dalla bacchetta di José Brito, con cui ha appena concluso un tour di concerti nelle Isole Canarie.

Condividi questo articolo!