Dove ci porterà tutta questa tecnologia? Al post-umano?

15 aprile 2018

Giuseppe O. Longo

PORDENONE. Giunge a conclusione lunedì 16 aprile la 3^ edizione de “Il futuro è oggi”, il ciclo di incontri promosso dal Gruppo Cgn con la Fondazione Pordenonelegge.it, a cura degli scrittori Gian Mario Villalta e Alberto Garlini. Quest’anno l’indagine ha accompagnato alla scoperta delle suggestioni più intriganti del nostro tempo, in rapporto agli anni che ci aspettano: ultimo appuntamento lunedì alle 18.15 nella Sede Oceano del Gruppo CGN (via Linussio 1/B, Pordenone) per l’incontro affidato allo scrittore Giuseppe O. Longo sui “Paesaggi del post-umano”, con visioni di futuro precorse dalla migliore fantascienza. Intelligenza artificiale, cibernetica, algoritmi, automazione: le nostre vite appaiono sempre più spesso guidate da entità a cui si connette una intelligenza senza però il requisito della consapevolezza, mettendo in discussione i paradigmi dell’umanesimo e della centralità dell’uomo.

Lo scrittore, saggista e docente Giuseppe O. Longo guiderà i partecipanti in un viaggio nelle zone di confine fra ciò che conosciamo, e ciò che presto conosceremo. Ma è proprio vero che un aumento delle conoscenze è sempre positivo? Autore anche di “Homo technologicus”, l’autore riflette spesso sullo «sviluppo travolgente della tecnologia, la quale sembra animata da una volontà di potenza sua propria, che trascende e abbatte ogni nostra residua resistenza: qualche ipotesi? L’avidità incoercibile dell’uomo; gli ormoni ribollenti dei ricercatori; la hybris e l’orgoglio che ci spingono a imitare Dio facendoci a nostra volta creatori del second’ordine; l’oscuro presentimento collettivo che la specie umana possa scomparire presto, presentimento che spinge a lasciare qualche segno del nostro passaggio sulla Terra: per esempio operosi e infaticabili robot che eseguano con precisione inimitabile e superumana un’imitazione più che perfetta della vita, però del tutto priva di senso».

L’ingresso è libero, prenotazioni e informazioni presso Fondazione Pordenonelegge, tel. 0434.1573200 il ffondazione@pordenonelegge.it

Condividi questo articolo!