Domani il Premio Terzani e a vicino/lontano 40 incontri

17 Maggio 2019

Angela e Tiziano Terzani

UDINE. È senz’altro l’evento clou della 15^ edizione del festival vicino/lontano la consegna del Premio Terzani 2019 al giornalista e scrittore statunitense Franklin Foer per “I nuovi poteri forti. Come Google Apple Facebook e Amazon pensano per noi”, lucida analisi della grande sfida cui siamo chiamati dalle Big Tech del giornalista e scrittore statunitense (Longanesi). La presidente della Giuria Angela Terzani consegnerà il riconoscimento a Foer domani, sabato 18 maggio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (ore 21) nel corso di una serata-evento, da sempre il momento più atteso di vicino/lontano.

Franklin Foer dialogherà con il giornalista Gad Lerner intorno ai temi del libro, che mette al centro del suo ultimo saggio-denuncia la questione del monopolio che i giganti della Silicon Valley, padroni della rete, esercitano sul sistema della comunicazione globale e del mercato. La serata – per la regia di Gianni Cianchi – sarà contrassegnata dalle incursioni in ottave, sul tema del libro vincitore, di David Riondino ed Enrico Rustici.

E domani, sabato 18 maggio, in mattinata dalle 8.30 al Giovanni da Udine si rinnova l’appuntamento con il Concorso Scuole Tiziano Terzani: Buoni esempi / cattivi esempi: come e quanto possono diventare “contagiosi”? è il tema dell’edizione 2019. Parteciperanno Angela Terzani Staude, Marinella Chirico e la Civica Accademia ‘Nico Pepe’ di Udine che come ogni anno metterà in scena uno spettacolo sul tema del concorso per la regia di Claudio de Maglio, che condurrà anche la mattinata. Alle 17, nel Salone del Popolo “In America. Cronache da un mondo in rivolta”, i reportage finora inediti di Tiziano Terzani dagli Stati Uniti alla fine degli anni Sessanta. Li ha raccolti e li racconterà il biografo di Terzani, Àlen Loreti.

FESTIVAL VICINO/LONTANO

Oltre un centinaio di protagonisti domani per una quarantina di incontri sui temi di attualità: “Propaganda: come sta cambiando la comunicazione politica”. Eccone alcuni: Chiesa di San Francesco ne parlano lo storico delle crisi politiche Fulvio Cammarano, il docente di innovazione democratica Michele Sorice, il sociologo e docente di organizzazione del consenso e marketing politico Massimiliano Panarari e l’esperto di innovazione tecnologica nella comunicazione politica Antonio Palmieri, coordinati dal giornalista dell’Espresso Marco Pacini, tra i fondatori del festival vicino/lontano.

“Saremo tutti africani? O forse cinesi?”: alle 15 nella Chiesa di San Francesco si parlerà di come la globalizzazione abbia cambiato i rapporti tra le culture, spodestando il “sistema Occidente” da una posizione di centralità geopolitica e dal suo ruolo di modello valoriale, che si credeva inossidabile, parleranno: si confronteranno il sinologo Maurizio Scarpari, il direttore del Consiglio Italiano Rifugiati Mario Morcone e l’antropologo Nicola Gasbarro. “La calunnia è un venticello: bufale e disinformazione”: alle 17 si parlerà di fake news e del loro contagio con il docente di teoria della comunicazione Guido Gili, il debunker (cacciatore di bufale) David Puente e il direttore del quotidiano Messaggero Veneto Omar Monestier. Subito dopo, alle 18.30 sempre nella Chiesa di San Francesco, al contagio della disinformazione sarà dedicato un irriverente dialogo a due voci tra Massimiliano Panarari e il giornalista e conduttore televisivo David Parenzo. Il dialogo sarà introdotto da Sergia Adamo, docente di letterature comparate: a partire da un grande testo classico, la Storia della colonna infame di Manzoni
.
Due importanti focus in ambito giuridico, domani: il presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani, Anton Giulio Lana, ripercorrerà le battaglie che hanno portato a fare del riconoscimento e della protezione dei diritti dell’uomo un patrimonio comune, che non può essere condizionato da esigenze di bilancio o dai punti di Pil (Salone del Popolo, ore 10). Del delicato e spesso labile confine tra obbedienza costituzionale e disobbedienza civile discuteranno il giudice del Tribunale di Roma Francesco Crisafulli, il medico pediatra Claudio Germani, la giornalista Fabiana Martini, coordinatrice Fvg di Articolo 21, e il fondatore del Centro Balducci Pierluigi Di Piazza, con la moderazione dell’avvocato Maddalena Bosio (Oratorio del Cristo, ore 15).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!