Dialogo tra violino e piano nel concerto di mercoledì

27 Maggio 2019

Giada Visentin

TRIESTE. Mercoledì 29 maggio una nuova serata concerto attende il pubblico della Sala Tartini del Conservatorio di Trieste: alle 20.30 riflettori sul recital violino – pianoforte proposto da due talentuose giovani artiste: sono Giada Visentin, pluripremiata in vari Concorsi nazionali ed internazionali ma anche solista per prestigiose istituzioni musicali in Italia all’estero, come “I Solisti Veneti” e la Nuova Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni”; e Paola Possamai, a sua volta reduce da lusinghiere affermazioni nei Concorsi Albenga, Piove di Sacco, “Thomaz Holmar”, “Riviera della Versilia”, “Musica Insieme” di Musile di Piave. Il concerto rientra nella Stagione Primavera_Estate dei “Concerti del Conservatorio”, accessibili liberamente al pubblico su prenotazione, info +39 040 6724911 www.conts.it.

Paola Possamai

Il programma proporrà di Johannes Brahms la Sonata per violino e pianoforte 1833 – 1897 in La maggiore n. 2 op. 100, di Antonin Dvorak 4 Pezzi Romantici op. 75 e infine di Sergej Prokof’ev la Sonata per violino e pianoforte n. 1 op. 80. Composta nel 1886 tra le suggestive montagne svizzere di Thun, la Sonata op. 100 di Johannes Brahms, detta anche Thunersonate, trova la propria ispirazione nel liederismo nostalgico e sentimentale caratteristico del Romanticismo tedesco. Il Romanticismo di Antonin Dvorak diventa invece – con I Quattro pezzi romantici op. 75 – la ricerca di un linguaggio armonico che riprende gli aspetti brillanti e immediati dell’elemento popolare. Di gusto neoclassico la Sonata in fa minore n. 1 op. 80 di Sergej Prokofiev, composta tra il 1938 e il 1946 in collaborazione con David Oistrach. Il linguaggio del compositore appare melodioso e chiaro, sensibile ed eloquente.

Condividi questo articolo!