Cordovado si prepara a fine mese a diventare medievale

13 Agosto 2019

CORDOVADO. Mancano poco più di due settimane alla rievocazione storica Cordovado Medievale, che per la sua 34ma edizione concentrerà in un unico, intenso, fine settimana atmosfere, profumi, sapori e colori dell’età di mezzo in questo magnifico centro del Friuli Venezia Giulia riconosciuto come uno dei Borghi più belli d’Italia. Il conto alla rovescia per la rievocazione storica, organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune e le associazioni locali, è infatti iniziato visto che la manifestazione si terrà sabato 31 agosto e domenica 1° settembre. Ecco alcuni appuntamenti da non perdere.

LA NOTTE DEI BIFOLCHI
Sabato 31 agosto dalle 18 il Parco di Palazzo Cecchini vedrà svolgersi la magica Notte dei Bifolchi, momento di festa fino a notte tarda con musici, taverne e osterie aperte, fiumi di sidro, spettacoli di fuoco, mercato medievale. Ai viandanti sarà offerto spiedo di carne e zuppa del bifolco, anche senza bisogno di prenotazione: un nuovo modo di vivere la tradizionale cena medievale che permetterà a tutti, anche agli ultimi arrivati durante la serata, di partecipare. Previste esibizioni di fuoco, fachirismo, sbandieratori e tamburi. Per chi vuole, ci si potrà presentare in costume medievale.

IL GIORNO DEL PALIO
Domenica 1° settembre fin dal mattino area spettacoli in piazza Santa Caterina con artisti provenienti da tante regioni d’Italia e spettacoli di fuoco, giullari, equilibristi. A pranzo si potrà mangiare nei chioschi medievali di Palazzo Cecchini. Sempre fin dal mattino nelle vie del centro mercato con nuovi espositori dell’Associazione storico e culturale Giulietta e Romeo di Vicenza ed Emporium Athestinum di Este (Padova). Inoltre saranno allestiti due accampamenti militari con esposizione di armi e dimostrazioni di combattimento con la Compagnia d’Arme Cavalieri di San Giovanni di Noale. I visitatori troveranno pure il Castro Venatorum, campo di caccia con molteplici rapaci, arcieri storici e veltrieri con i lori esemplari di levrieri (quest’ultima attrazione a cura di Stirpe Rapace).

E ancora: da Bassano del Grappa il campo storico di tiro con l’arco curato da Sagittae Fontis, mentre per i più piccoli, oltre agli spettacoli e alla didattica legata ai mestieri e usanze medievali, ci sarà una piazza piena di antichi giochi in legno curata dall’associazione toscana Giocosamente. La sfilata, con gli sbandieratori e tamburini cordovadese, prenderà il via alle 16 dal castello con oltre 300 figuranti e il gastaldo di Cordovado a guidarli. A seguire all’arena estiva di parco Cecchini si disputerà l’atteso palio cittadino. Si sfideranno Villa Belvedere (campione in carica), Suzzolins, Saccudello e Borgo nelle prove di caccia al simbolo, furto delle botti, giostra delle bandiere e tiro con l’arco. Il palio sarà consegnato al rione vincitore a conclusione dei giochi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!