Come cambia il clima globale Luca Mercalli a Tolmezzo

8 Maggio 2018

TOLMEZZO. Discutere e condividere riflessioni sui cambiamenti climatici e sulle loro conseguenze sul territorio alpino. Questo è l’obiettivo della conferenza-dibattito “Riscaldamento globale: le montagne sentinelle dei cambiamenti e scintille di sostenibilità” con relatore Luca Mercalli, illustre climatologo, Presidente della Società Meteorologica Italiana, giornalista scientifico RAI e la Stampa, esperto in scienze della montagna e voce innovativa della comunicazione ambientale, che incontrerà tutti gli interessati al tema. L’appuntamento, ad ingresso libero, è per giovedì 10 maggio alle 21 nell’Auditorium Candoni di Tolmezzo ed è una proposta del Geoparco Transfrontaliero delle Alpi Carniche, che apre la stagione con questo incontro.

Durante la serata, Luca Mercalli proporrà al pubblico momenti di riflessione su un argomento tanto complesso quanto attuale come quello del riscaldamento globale, che riversa le sue conseguenze anche sulla montagna: dal ritiro dei ghiacciai ai dissesti idrogeologici. Lo sguardo è rivolto ai problemi, ma anche alle possibili soluzioni e al contributo che ognuno può dare con le proprie scelte quotidiane. Modera l’evento Giuseppe Muscio, Direttore del Museo Friulano di Storia Naturale e responsabile scientifico del Geoparco delle Alpi Carniche.

L’incontro è organizzato dall’UTI della Carnia e si inserisce all’interno del Progetto Interreg GeoTRAC (Geoparco Transfrontaliero delle Alpi Carniche), che vede la partnership della Regione (Direzione centrale ambiente ed energia – servizio geologico), del Museo Friulano di Storia Naturale, dell’UTI Canal del Ferro – Val Canale, del Karnische Alpen UNESCO Global Geopark e del Museo Scienze Naturali Alto Adige.

Nella mattinata di venerdì 11 maggio, il Geoparco Transfrontaliero delle Alpi Carniche propone agli studenti degli istituti superiori di Tolmezzo un incontro con Luca Mercalli, per discutere e riflettere assieme di riscaldamento globale e montagna.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!