Cinquanta opere di Rosanna Morettin in mostra a Tarcento

10 Maggio 2017

TARCENTO. Con la collaborazione del comune di Tarcento e il patrocinio della provincia di Udine, dal 12 maggio al 18 giugno Palazzo Frangipane (Tarcento) apre le porte all’evento culturale ARTE DI MORETTIN A PALAZZO – LA CARTA DIALOGA CON L’ARTE, dell’artista friulana Rosanna Morettin che presenta circa cinquanta opere.

”Opere che esprimono un’arte ricca di vibrazioni emotive – scrive Sara Venchiarutti -, che si rivelano nel silenzio. Emozioni impalpabili, che come tali richiedono un allontanamento dalla forma della realtà sensibile, che tuttavia non viene mai persa totalmente di vista. Il paesaggio non viene descritto, ma evocato ed intuito attraverso le emozioni che emana. E per questo esso è sempre mutevole: la realtà cambia a seconda degli stati d’animo con i quali viene osservata. Sui quadri è catturato un momento, fuggevole e inafferrabile. Vengono dipinte le impressioni che l’attimo ha lasciato, e proprio per questo la rappresentazione si colloca al di là delle categorie di spazio e di tempo… Così il paesaggio marino diventa occasione d’incanto, regalandoci quel momento di sospensione in cui sembra quasi di uscire dal fluire ininterrotto del tempo, per esperire nella brevità dell’attimo, un sapore di infinito… Tuttavia il tempo è un elemento costitutivo del nostro essere: se ci regala, con la sua mutevolezza, il continuo rincorrersi di luci e di colori, esso ci mette anche di fronte alla fragilità nostra e di tutto ciò che ci circonda. I nostri sono ‘Tempi di carta’: infatti la carta si pone al centro della ricerca artistica di Rosanna Morettin. Questa è solo una parte di quello che si potrebbe dire sulle opere di Rosanna Morettin: una parte minima, sfuggevole e cangiante, come i colori e la luce di cui si nutre. Un’arte che cambia, come la realtà, sulla base dei diversi punti di vista, ma che, da dovunque la si guardi, non manca di emozionare“.

Rosanna Morettin è da circa quaranta anni uno dei punti di riferimento dell’ambiente artistico e culturale della regione. Nata a San Paolo di Morsano, sulle rive del Tagliamento, conosce personalmente il fermento artistico della Roma degli anni Settanta. Tornata in Friuli dà inizio a un’intensa attività espositiva e prosegue in una carriera in continua evoluzione. La critica le riserva ammirazione e consensi esaltando la particolare attenzione destinata alle “cose” del quotidiano e la maestria nell’utilizzo del colore e nella resa della luce.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!