Cinemazero sottoscrive la Carta di Pordenone

7 Marzo 2016

sposa bambina_03PORDENONE. L’attenzione e la sensibilizzazione sui temi legati ai diritti delle donne, l’uguaglianza e le pari opportunità, sono da sempre tra gli imperativi di Cinemazero, che declina questo impegno con appuntamenti dedicati e servizi. Quest’anno – oltre all’appuntamento di martedì 8 marzo alle 20.45 a Cinemazero con “La sposa bambina. Mi chiamo Nojoom, ho 10 anni e voglio il divorzio” di Khadija Al-Salami e la presenza di Maria Rashidi – Cinemazero estende la giornata dedicata della Festa della Donna a tutto l’anno, sottoscrivendo la Carta di Pordenone e inaugurando il servizio di CineMamme in Mediateca.

Maria Rashidi

Maria Rashidi

Se con la proiezione di martedì del film della regista e la preziosa testimonianza dell’attivista iraniana Maria Rashidi, acidificata dal marito nel 1997 – in collaborazione con l’Associazione Neda Day e il Comune di Pordenone – si concretizzerà un momento di denuncia e riflessione su una lesione dei diritti orribile come la pratica del matrimonio tra adulti maschi e bambine e la violenza come quella subita dalla Rashidi, da mercoledì 9 marzo – con cadenza settimanale, dalle 10.30 alle 13.00 – si intraprende invece un percorso di segno molto diverso, ma altrettanto orientato al sostegno concreto, come quello per le neo mamme a cui si rivolge la Mediateca.

CineMamme è infatti una rassegna di film pensati per le neo-mamme e neo-papà, che potranno scegliere i film da una lista preparata dal personale della Mediateca e vederli con i loro bambini, in un ambiente accogliente e confortevole, provvisto di fasciatoio per cambiare comodamente i piccoli, con l’audio del film a un volume ridotto per non disturbare i bambini, e a luci soffuse (info: 0434 520945 – mediateca@cinemazero.it). Un servizio che allinea Pordenone alle capitali europee e permette alle mamme di non rinunciare alle proprie passioni.

Ricordiamo che abbonandosi subito a Le Voci dell’Inchiesta si potrà entrare gratuitamente alla serata di martedì 8, all’anteprima di Truth (16 marzo) e partecipare ai workshop (ad aprile), oltre che a tutti gli eventi dell’edizione, dal 13 al 17 aprile. Abbonamento base 40 €; possessori CinemazeroCard 25 €; Sostenitore: quota minima 70 € (con la possibilità di riservare un posto in sala per la durata del festival). Info e acquisto abbonamenti: Mediateca e casse di Cinemazero, www.voci-inchiesta.it

Condividi questo articolo!