Cernedum A.D. 1371, nasce il feudo chiamato oggi Cergneu

13 giugno 2018

NIMIS. A Cergneu di Nimis torna il medioevo grazie alla rievocazione storica Castrum Cernedum, che farà rivivere gli usi e i costumi dell’epoca. Sarà un salto all’indietro nel tempo di oltre 6 secoli quello che si farà a Cergneu, che riscopre così le sue antiche origini di Castrum. Circondati dai resti delle mura dell’antico castello, da venerdì 15 a domenica 17 giugno, cantastorie, giocolieri e saltimbanchi accompagneranno alla scoperta di questo mondo. Le giornate ricorderanno l’anno 1371, quando il Patriarca di Aquileia Marquardo conferma a Francesco di Cergneu l’investitura del feudo al quale si aggiungerà, un secolo dopo, il castello di Brazzacco. Il castello rimarrà abitato almeno fino al 1511 quando, a seguito di un violento sisma e della violenta rivolta del Giovedì grasso, venne gravemente danneggiato e quindi abbandonato.

Immersi nell’atmosfera del XIV secolo, si potranno rivivere quei giorni mangiando alla tavola dei Nobili di Cernedum, riccamente imbandita di cibi prelibati, mentre le guardie presteranno servizio al castello, impegnandosi in dimostrazioni di movimenti di truppa e prove d’armeggio. Dopo aver scoperto tutti i segreti del combattimento storico, si potrà assistere alla ricostruzione della cerimonia di investitura con cui il Patriarca Marquardo consegnò il dominio del feudo al nobile Francesco di Cergneu. Non mancheranno spettacoli teatrali, di giocoleria e mangiafuoco che, con l’accompagnamento di musica medievale, saranno in grado di conquistare ed affascinare sia i grandi sia i più piccoli.

In più per il divertimento dei bambini, sarà attivo il laboratorio creativo “Piccoli artisti in castello”, aperto tutta la giornata di domenica, dove i bambini a partire dai tre anni e accompagnati da un adulto, potranno realizzare sfavillanti armature, scudi, spade e tutto ciò che serve per sentirsi dei veri cavalieri. Senza dimenticarci delle fanciulle, che potranno realizzare dei principeschi copricapi. Sarà possibile anche prendere parte alla Passeggiata dei Castellani, un percorso storico naturalistico alla scoperta delle erbe commestibili.

Si potrà inoltre assistere alla dimostrazione della preparazione della birra (cotta medievale). Un ulteriore scorcio di vita medievale viene offerto dai numerosi banchi del mercato, dove i produttori e gli artigiani locali potranno mostrare i loro prodotti migliori in una sorta di vetrina del nostro territorio.

Il programma prevede: Venerdì 15 giugno Ore 19.00: Apertura chioschi – specialità stinco alla brace. Dalle ore 20.00: Dimostrazione della preparazione della birra (cotta medievale). Ore 20.30: Musica medievale con cornamusa e tamburo imperiale con il gruppo Symphonia Medievale. Sabato 16 giugno Ore 11.00: Apertura chioschi – specialità cinghiale in salmì e polenta. Ore 16.00: “Passeggiata dei Castellani” Percorso storico naturalistico alla scoperta delle erbe con il dott. Renzo Ferluga. Ore 17.30: Giochi e animazione per bambini con truccabimbi a tema medievale. Dalle ore 20: Intrattenimento itinerante con giocoleria e alchimia con i Clerici Vagantes. Ore 21.00: Teatro di strada con la Brigata teatrante Rufum da Udine in “Chronica monetae – Quattrini sonanti tra cretini e mercanti”. Ore 22.00: I Clerici Vagantes presentano “Te lo do io il medioevo”.

Domenica 17 giugno Durante tutta la giornata sarà presente il laboratorio creativo “Piccoli artisti in castello” per bambini a partire dai tre anni. Ore 10.00: Apertura chioschi e mercato artigianale. Ore 11.00: Messa nella Chiesa del Castello con corteo storico e accompagnamento musicale con l’Arpa Celtica. Dalle ore 12.30: A tavola con i Signori di Cernedum – specialità cinghiale in salmì e polenta. Dalle ore 14 al tramonto dimostrazioni di combattimento storico, spettacoli di giocoleria, musica e danze. Ore 17:00: Rievocazione dell’investitura di Francesco di Cergneu con corteo storico
Ore 18.00: Spettacolo conclusivo dei Clerici Vagantes con “C’era una volta il 1214”.

In caso di maltempo il programma potrebbe subire alcune variazioni. Per informazioni Associazione Culturale Cernedum cernedum@gmail.com
www.facebook.com/AssociazioneCulturaleCernedum

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!