A Cergneu il Pust (Carnevale) sta per risvegliarsi

31 Dicembre 2017

Foto Matteo Focesi

NIMIS. Il 5 gennaio a Cergneu di Nimis si rinnova il tradizionale appuntamento con il Risveglio del Pust (carnevale, nel dialetto sloveno), che dopo il suo lungo anno di letargo viene liberato e da inizio al Carnevale. La figura del Pust si inquadra nell’ambito delle numerose feste tradizionali che fin dall’antichità si svolgevano al termine dell’inverno per facilitarne la sua fine, la morte e la rinascita del cosmo a primavera.

L’usanza del Risveglio vede un gruppo di persone in vestiti d’epoca recarsi al Cantun (grotta) e liberare il Pust dalle catene. Ha poi inizio il rumoroso corteo, illuminato dalle torce infuocate dei partecipanti, che raggiungerà il punto il cui è stato allestito il Palavin (falò), ritualmente acceso dal Pust stesso. L’accensione, seguita da balli e canti e accompagnata da prodotti gastronomici locali, dà inizio al Carnevale, al termine del quale il Pust ritornerà ad essere rinchiuso nel suo Cantun fino all’anno successivo.

Programma: Ore 17.00: Apertura chioschi; Ore 18.30: S.Messa; Ore 19.00: Partenza della fiaccolata dall’area chioschi; Ore 19.30: Liberazione del Pust dal Cantun; Ore 20:00: Accensione Palavin. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà domenica 7 gennaio con liberazione del Pust alle 17.30 e accensione del Palavin alle 18. Per informazioni: Associazione Culturale Cernedum cernedum@gmail.com – www.facebook.com/AssociazioneCulturaleCernedum

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!