Cercando conventi scomparsi

7 Agosto 2018

PORDENONE. Per l’Estate a Pordenone mercoledì 8 agosto alle 17 in Biblioteca civica, sezione ragazzi appuntamento con Se provo, riesco: laboratorio di letture animate con attività creative. Il laboratorio, strutturato in modo giocoso e creativo, è destinato ai bambini da 4 a 8 anni. La partecipazione agli incontri è gratuita, ma è necessario iscriversi telefonando allo 0434 392971 dal lunedì al sabato, dalle 15 alle 19.

Convento San Francesco

La visita guidata a cura di Susi Moro di mercoledì 8 agosto, con ritrovo alle 18.30 davanti alla Loggia del Municipio, sarà una passeggiata alla scoperta degli edifici conventuali scomparsi della città. Dei numerosi edifici religiosi che un tempo costellavano l’abitato solo due sono riconoscibili nelle loro antiche strutture, anche se visibilmente restaurate: il convento di San Francesco e il convento dei Domenicani. Entrambi adibiti agli usi più vari dopo la soppressione degli ordini religiosi in epoca napoleonica, essi offrono tuttavia l’occasione di ricordare l’importanza della loro funzione e del loro ruolo nel tessuto sociale. Dei molti altri edifici conventuali rimangono solo labili tracce: un toponimo, “sottopasso dei Cappuccini”, un’incisione su un’architrave, un anonimo edificio adibito a uso istituzionale.

E’ affidata a Dwani – Risonanze, programma di danza tradizionale indiana stile Bharatanatyam, portato in scena da Marianna Biadene dell’associazione Gamaka di Venezia la chiusura della rassegna Teatri nel Giardino del Mondo, mercoledì 8 agosto alle 19 nel parco della Casa Madonna Pellegrina. Dopo lo spettacolo, ci sarà come di consueto il gradito aperitivo condiviso a base di pietanze proposte dagli ospiti della Casa Madonna Pellegrina. Come sempre il pubblico è invitato (senza impegno) a partecipare, offrendo a sua volta assaggi delle proprie delizie fatte in casa. In caso di pioggia gli spettacoli si svolgeranno nel salone interno della struttura. Teatri nel Giardino del Mondo è sostenuta dal Comune di Pordenone (rientra infatti nel programma dell’Estate a Pordenone) e dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nonché da Fondazione Friuli, Caritas Diocesana Concordia Pordenone, cooperativa Nuovi vicini, Banca Etica e ovviamente Casa Madonna Pellegrina.

Marianna Biadene

La rassegna si è sviluppata come una sorta di cross over culturale in un luogo, un tempo pensione per pellegrini e viaggiatori di ogni tipo e ora come centro di assistenza per richiedenti asilo provenienti da varie parti del mondo. Una proposta rivolta alle famiglie residenti del quartiere, e del centro città, per l’utilizzo del parco-giardino come oasi di serenità e divertimento, dove si impara a convivere con le “vie sospese” dei migranti e si offre loro una possibilità di partecipazione ai riti civili nostrani, che diventa apprendimento e conoscenza sul piano dei valori. Per questo gli spettacoli sono stati scelti, dal punto di vista tematico, nei territori della cultura universale.

Per il Cinema sotto le stelle, lunedì 23 luglio Cinemazero porta in piazzetta Calderari alle 21.30 Wonder, film che racconta a storia del piccolo Auggie: nato con una rara malattia, dovrà affrontare il mondo della scuola per la prima volta. Il film ha ottenuto una candidatura ai Premi Oscar e un’altra al BAFTA. Diretta da Stephen Chbosky, con protagonisti Jacob Tremblay, Julia Roberts e Owen Wilson, la pellicola è l’adattamento cinematografico del romanzo omonimo di R.J. Palacio, pubblicato nel 2012. Una favola gentile sulla differenza e sulla sua accettazione. In caso di maltempo le proiezioni si terranno, alla stessa ora, in Sala Grande a Cinemazero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!