Bjorn Larsson a Pordenone: “Qui mi sento come a casa”

19 Maggio 2019

PORDENONE. Tanta gente, testimonianze di stima e affetto: così Pordenone ha accolto dopo due anni dall’edizione di Dedica che lo vide protagonista lo scrittore svedese Björn Larsson, che nona caso ha scelto la città della quale è “cittadino onorario” per l’avvio di un breve tour a Nordest promosso per presentare il suo nuovo romanzo, “La lettera di Gertrud” (Iperborea). Convento di San Francesco al completo per l’incontro organizzato dall’associazione Thesis, un intenso dialogo fra lo scrittore svedese e il curatore di Dedica Claudio Cattaruzza, aperto dal saluto dell’assessore alla cultura Pietro Tropeano e chiuso da più di un’ora dedicata alla firma di autografi e chiacchiere con il pubblico.

Nel pomeriggio Larsson ha voluto passeggiare in città tornando nei luoghi che ricorda con nostalgia (“qui mi sento davvero come a casa” ha dichiarato), fra i quali le librerie e in particolare la libreria Einaudi Giavedoni di via Mazzini, partner di Thesis, dove ha incontrato altri suoi cari amici, i titolari Cosetta e Cornelio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!