Bimbi e anziani alleati contro la disidratazione. A Muggia

23 Luglio 2019

MUGGIA. Bere fa bene alla salute, mangia frutta e verdura, bevi acqua non alcolici, sono solo alcuni dei consigli, per sensibilizzare al bere nei periodi estivi di grande caldo e per evitare il rischio di disidratazione, che arrivano dagli anziani della Casa di riposo di Muggia che, assieme ai bambini del Ricremattina Progetto giovani, sono coinvolti nel “Progetto Acqua”. E giovedì 25 luglio a partire dalle 10 si ritroveranno in piazza Marconi a Muggia per sensibilizzare la cittadinanza sui rischi di disidratazione, distribuiranno una locandina con alcuni consigli, organizzeranno due pannelli informativi e consegneranno bottigliette d’acqua. Gran finale con il lancio di palloncini riportanti la scritta “Sos caldo, bevi acqua”.

13 anni di incontri tra generazioni
Promosso da Comune di Muggia, Cooperativa sociale Itaca, Consorzio Welcoop, Cooperativa Tps, Casa di riposo e Cooperativa Universiis, il “Progetto Acqua” rappresenta il 13° anno di incontri intergenerazionali tra Casa di riposo e Ricremattina Progetto giovani. Tra gli obiettivi, oltre a quelli già citati, sensibilizzare al risparmio dell’acqua, informare sulle proprietà idratanti e dissetanti di molti alimenti e sui metodi di refrigerazione, dai rimedi della nonna ai tempi d’oggi. E ancora che cosa sono il colpo di calore, il colpo di caldo e la disidratazione, sintomatologia ed interventi sanitari, e confronto tra due generazioni di usi e rimedi, sensibilizzazione delle famiglie e degli anziani a domicilio attraverso il messaggio portato dai bambini coinvolti.
Sono stati ben sei gli incontri a partire da giugno che hanno coinvolto ad ogni appuntamento 25 tra anziani residenti nella Cdr di Muggia e familiari e 20 bambini del Ricremattina, e poi educatori del Ricremattina, animatori e operatori della Cdr, infermieri.

I laboratori intergenerazionali su acqua e disidratazione
Il 18 giugno bambini e anziani hanno giocato a uno speciale gioco dell’oca “modificato”, quando un giocatore finiva nella casella del bicchiere doveva bere un bicchiere d’acqua, e il premio una volta oltrepassata la casella di arrivo era proprio una bottiglia di acqua. Il 24 giugno preparazione dei ghiaccioli, il 3 luglio consegna delle bottigliette d’acqua nominative ai residenti della Cdr, l’8 luglio preparazione della macedonia, il 15 luglio un disegno per prevenire la disidratazione e il 22 luglio incontro e confronto tra anziani e bambini, questi ultimi hanno appreso come si rinfrescavano i nostri nonni e dove andavano a prendere l’acqua.

La giornata finale
Giovedì 25 luglio l’ultimo incontro con appuntamento a partire dalle 10 in piazza Marconi a Muggia: verranno coinvolti gli anziani della Casa di riposo, bambini e ragazzi del Ricremattina, anziani del domicilio, gente comune e i bar della piazza per una condivisione del progetto e una sensibilizzazione ad idratarsi, prevista la distribuzione di materiale informativo, di bottigliette d’acqua e alla fine – come detto – il lancio di palloncini con il messaggio SOS Caldo Bevi Acqua.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!