Attori, su la maschera! C’è la Commedia dell’Arte

23 Febbraio 2019

PORDENONE. Indizi del teatro che verrà: teatro d’innovazione protagonista a Pordenone grazie alla rassegna Codici Sperimentali, nuova proposta del Coordinamento Operatori Teatrali Pordenone. Lunedì 25 febbraio alle 21 all’ex Convento di San Francesco per la Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte con la torta del suo 474° compleanno La Gazza Ladra, Castello Errante e Porto Arlecchino presentano La Commedia in barca Di porto in porto per terre e per acque con Ospiti a Bordo. Con Raffaella Deneluzzo, Andrea Vinante, Daniele Chiarotto. Testi e regia di Claudia Contin Arlecchino, consulenza musicale di Luca Fantinutti e Max Bazzana e con gli ospiti Silvia Weisz e Andrea Nardin ed il loro Preludio d’Amore e Non, scritto e diretto da Andrea Nardin.

La Commedia in Barca, di porto in porto per terre per acque, è un omaggio ai viaggi dei Comici dell’Arte, che, spinti dal vento, trainati dai cavalli, o, come in questo caso, dalle braccia di un ostinato capocomico, visitavano sulla scena e fuori della scena un piccolo grande mondo di varia umanità, scambiando, attraverso la risata, ogni vizio e ogni virtù con il suo contrario. Di porto in porto capitava e capita di incontrare ed accogliere altri comici, fin da quell’epoca chiamati “fraternal compagni” per la solidarietà che sapevano mettere in atto. Questa volta la compagnia La Gazza Ladra (con il Capitano capocomico, Pantalone e Rizzolina) ha incontrato Il Castello Errante, un duo di giullari contemporanei poliformi. Così, proprio nel giorno del suo compleanno, ancora una volta la Commedia dell’Arte si celebra come “il sogno degli Moderni che sognano gli Antichi che sognano i Moderni”…

La Commedia dell’Arte (che significa, dall’epoca delle corporazioni dei mestieri, Commedia dei Professionisti), è nata con le maschere sui volti e, se proprio dovrà, morirà allo stesso modo. Intanto si gode, discreta e quasi troppo in disparte, la sua vecchiaia di madre di tutto il teatro moderno, come lui piena di chiaroscuri. Protetti dalle maschere sono nati tutti i segreti più vitali della professione di oggi: improvvisazione e capacità letteraria e artistica, commercio e solidarietà, seduzione e virtù…

È giusto celebrare la Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte anche a Pordenone, dove un tempo il passaggio delle compagnie dell’arte, e la loro capacità di chiamare pubblico per giorni o mesi, era quasi un concorso, con i risultati economici puntualmente registrati sui libri del Comune…

Ecco gli altri appuntamenti in programma sempre all’ex convento di San Francesco a Pordenone. Domenica 17 marzo ore 17 Circo Pacco presenta Paccottiglia De Luxe spettacolo di circo clownesco non-contemporaneo di e con Alessandro Galletti e Francesco Garuti. Giovedì 21 marzo ore 21 Festa finale Jashgawronsky Brothers presentano Uno Dos Trash – Concerto-teatro-sberleffo Di Diego Carli Con Brother Pavel, Brother Suren, Brother Richard.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!