ARTtime, arte in libertà 2018

18 Agosto 2018

UDINE. La Galleria ARTtime di Udine presenta una mostra collettiva internazionale d’arte contemporanea dal titolo “Arte in libertà 2018” che avrà luogo dal 18 al 30 agosto. Partecipano i seguenti artisti: Anima libera (Roberta Nistor), Heidi Lind Bonde, Barbara Süssmeier, Lucia Maier, Michelle Gliefe, Götz Schmidt.

Roberta Nistor è nata in un paese alle porte di Arad (Romania), piccolo ma pieno di atmosfere magiche che fin da bambina le hanno fatto vivere ed assaporare le cose meravigliose della vita di campagna. Nella sua mente scorrevano le immagini che vedeva in televisione: artisti, cantanti, ballerine. Queste immagini la portavano a fantasticare e, presa dall’ispirazione, ha incominciato con carta e matita a disegnare alcuni di quei volti: la sua mano scorreva veloce sul cartoncino e il suo cuore batteva forte nel vedere il risultato finale, tanto da chiedere a sé stessa che magico ed inspiegabile dono avesse.

Heidi Lind Bonde lavora come artista professionista dal 2004. Le sue opere d’arte sono il diario della sua anima. I colori raccolgono le composizioni che girano tutte attorno al concetto di attimo. Con un’autenticità che proviene direttamente dal subconscio, l’opera d’arte è onesta e libera da pensieri su come deve apparire un dipinto. La pittura offre allo spettatore libertà e fantasia per costruire una o più storie, scoprendo una figura, un animale e delle forme, che compaiono di tanto in tanto, anche nelle opere più fragili. Quello che è ovvio un giorno potrebbe mostrare qualcos’altro il giorno dopo.

Barbara Süssmeier è nata a Monaco di Baviera. Prima ancora che potesse leggere e scrivere, dipingere e disegnare erano i suoi passatempi preferiti. Molti artisti sono passati dalla casa dei suoi genitori, in particolare Barbara è rimasta molto colpita dalla conoscenza con la pittrice Sis Koch. Oggi, dopo anni di esperienze, Barbara Süssmeier è una nota pittrice con la sua galleria e il suo studio. L’artista – che vive la pittura come un “bisogno elementare” – preferisce lavorare su tele di grande formato, preferibilmente con colori ad olio; il suo focus creativo è attualmente la relazione tra le emozioni interiori e l’espressione fisica associata.

Lucia Maier dal 2008 dipinge ad acrilico. Le sue prime opere erano astratte su grandi formati. Gradualmente l’artista ha ampliato il suo repertorio includendo il figurativo e ha trovato un modo per portare entrambi gli approcci in un’unica forma: un’oggettività astratta. L’affascina lavorare con colori forti. Guardare un’opera è come incontrare un essere umano per la prima volta, i primi secondi sono decisivi. Il soggetto non dovrebbe mai essere impeccabilmente bello, ma deve però colpire, sorprendere. L’artista considera riuscita un’opera quando in essa ha scoperto qualcosa di nuovo più e più volte.

Michelle Gliefe è una pittrice tedesca. Nata a Friedland (in Repubblica Ceca) è stata affascinata dalla pittura sin dai primissimi anni di vita. Attraverso suo nonno, artisticamente dotato, ha rapidamente acquisito familiarità ed affinità con colori, tavolozze, tele e pennelli. All’inizio creava disegni principalmente con matita e carboncino, poi si è specializzata in dipinti di grande formato ad acrilico. Da sempre interessata all’umanità, l’attenzione si concentra sempre più sulla rappresentazione delle persone. Presenta regolarmente i suoi disegni e dipinti dal 1995 in mostre individuali o collettive.

Per Götz Schmidt i colori sono l’autentico sale della vita: rallegrano, illuminano le tele e rendono il mondo più allegro e variegato. Formativi e fondamentali per il suo sviluppo artistico furono gli anni ’60, gli anni della Pop Art. Le innovazioni musicali, il nuovo stile artistico, l’entusiasmo, hanno profondamente colpito e influenzato Götz in tutti i suoi lavori pittorici. Le sue opere dovrebbero ispirare, affascinare, dare un tocco di vita all’ambiente e renderlo versatile. Il suo cavalletto ha accompagnato l’artista da Dresda al Baden-Württemberg, fino ad ora in cui si trova a Klingenberg, in Baviera.

La mostra sarà visitabile dal 18 al 30 agosto alla Galleria ARTtime di Vicolo Pulesi, 6 Udine con il seguente orario: lunedì dalle 16.30 alle 19 e dal martedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!