Art Ensemble of Chicago, mezzo secolo di jazz

26 Ottobre 2018

The Art Ensemble of Chicago

CORMONS. Penultima giornata per il festival Jazz&Wine of Peace organizzato da Circolo Controtempo fino a domenica 28 ottobre fra Collio goriziano e sloveno: domani, sabato 27, sarà la volta del mitico gruppo Art Ensemble of Chicago & Guests, che sul palco del Teatro Comunale di Cormòns (alle 21.30), apriranno il tour italiano ed europeo. Duo soltanto le date nel nostro Paese: Jazz & Wine of Peace a Cormòns e Jazz Mi a Milano. Un tour importante, dunque, con cui Roscoe Mitchell, Don Moye e gli altri musicisti della band (Hugh Ragin, Tomeka Raid, Jaribu Shahid, Dudu Kouate) si apprestano a festeggiare (nel 2019) i 50 anni di carriera musicale e artistica, ricordando anche i compagni di strada che non sono più con loro: Lester Bowie, Malachi Favors Maghostut e Joseph Jarman, che si è ritirato dalle scene qualche anno fa.

Il concerto di Cormòns – che sarà trasmesso in diretta su Rai Radio 3 dalle 21.30 – sarà preceduto dalla presentazione del libro (alle 20) “Grande Musica Nera. Storia dell’Art Ensemble of Chicago” di Paul Steinbeck che scrive: “Raccontare l’Art Ensemble of Chicago significa attraversare buona parte delle esperienze artistiche più innovative del secondo Novecento. Senza mai allontanarsi dalla cultura afroamericana in cui si sono formati (la musica delle chiese nere, quella delle comunità locali, le bande dell’esercito, il jazz di ogni epoca), i suoi membri hanno saputo influenzare l’arte performativa di tutto il pianeta, sintetizzando nel concetto di Grande Musica Nera ciò che la diaspora africana nel mondo ha regalato alla cultura contemporanea”.

Fra gli altri concerti di sabato: alle 11 l’East West Daydreams (Romania, Argentina, Slovenia), ensemble che fonde le esperienze di Alexander Balanescu, Javier Girotto e Zlatko Kaučič (presso Kulturni Dom Nova Gorica); alle 13.15, XY Quartet (IT), gruppo che spazia fra jazz e ricerca con fluidità e leggerezza (presso Ca’ronesca a Dolegna del Collio); alle 16 The Thing (Sweden, Norway), trio il cui stile è stato definito “garage-jazz” e “impro-punk” (Vila Vipolže a Dobrovo).

Proseguono inoltre gli appuntamenti della rassegna Jazz&Taste : alle 12, all’Azienda Agricola Gradis’ciutta (Loc. Giasbana, 32/a – S.Floriano del Collio) con il “Solo piano” di Riccardo Morpurgo; alle 18 l’appuntamento è all’Azienda Russiz Superiore S.S. (via Russiz, 7 – Capriva del Friuli) dove ritroviamo Eduardo Contizanetti in un assolo di chitarra. Tutti gli eventi sono a numero chiuso e su prenotazione.

Gran finale sabato 27 per Round Midnight, con quattro appuntamenti. Il primo a “Il Limite” (Cormòns, Via Friuli 37), alle 20, con il concerto del Gianpaolo Rinaldi Trio (Gianpaolo Rinaldi, Mattia Magatelli, Marco D’Orlando); in abbinamento la tartara di pezzata rossa Bonelli con spezie Schianchi e pinot nero Masùt da rive. Seguono tre concerti in luoghi diversi, alle 23:30: GIAMPAOLO MRACH – GIULIO SCARAMELLA Duo al “Jazz & Wine le bar” di via Matteotti 78 (in abbinamento, degustazione pane alle olive con salame e pane ai fichi con pancetta offerta dal Panificio Artigianale Simonit e dall’Azienda Agricola Feresin); Y. KAPLAN Vintage Dj Set presso l’Enoteca di Cormòns di piazza XXIV Maggio in abbinamento con i produttori Carlo di Pradis, Picech, Zorzon; presso l’Osteria Ristorantino “in Taberna” di via Friuli 10, SPANGHERO BLUES BAND w/special guests con Federico Spanghero, Peter Sammons, Stiv Odorico, Giulio Roselli, Marco Gregorig (cena dalle 18.30 alle 22.00 e PIATTO MIDNIGHT dalle 23 alle 2.30: TOC’ IN BRAIDE ovvero polentina morbida con crema di formaggi e funghi misti, e PROSCIUTTO CRUDO e PRODOTTI DI D’Osvaldo Cormòns il tutto abbinato ai vini di Colle Duga e Terre del Faet).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!