Applausi al Trio Mondrian che apre i concerti Chamber M.

30 Gennaio 2019

Foto Luca Valenta

TRIESTE – Successo entusiasmante per il concerto inaugurale del Festival Cameristico 2019 promosso da Chamber Music Trieste e diretto da Fedra Florit, una Stagione di nove concerti dei più interessanti vincitori del Premio Trio di Trieste, che si appresta a festeggiare la sua 20^ edizione in programma dal 7 al 9 settembre. Il sipario si è alzato lunedì sera, al Teatro Verdi di Trieste – Sala Ridotto, sul Trio Mondrian, il raffinato Ensemble israeliano composto da Ohad Ben-Ari pianoforte, Daniel Bard violino e Hila Karni violoncello, chiamato a siglare l’inaugurazione di un cartellone dedicato a “Passione e coerenza”. Le armonie squadrate e coloratissime dell’Ensemble israeliano hanno descritto quadri musicali accolti con lunghi applausi, un’esplorazione del repertorio per Trio di pianoforte che ha permesso di ritrovare una composizione fra le meno eseguite di Beethoven, il Trio opus 1 n. 2 con passaggi di rara suggestione. Il Trio per pianoforte op. 8 di Brahms e il Trio Phantasie di Krenek hanno suggellato il programma della serata. La Stagione 2019 dell’Associazione Chamber Music prosegue con otto serate che richiameranno a Trieste “the best of”, i vincitori di questi 20 anni del Premio Trio di Trieste, ensemble diventati il meglio della cameristica internazionale: dall’Ars Trio al Mondrian, da Josef Suk Quartet al Trio Debussy, dal Trio Gaon al Duo Lavrynenko – Giuliei. Info e programma sul sito www.acmtrioditrieste.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!