Zerorchestra ricorda il maestro di Chaplin

10 Agosto 2014

max linder allo specchioPORDENONE – L’atteso appuntamento estivo con la Zerorchestra lunedì 11 agosto alle 21.00 all’Auditorium Concordia riporterà sul grande schermo le immagini dei tre capolavori dell’ingiustamente dimenticato Max Linder, maestro di Chaplin e della comicità: ottimi spunti dunque per le musiche originali composte da Didier Ortolan, Bruno Cesselli e Romano Todesco con cui si apre quest’anno la rassegna Musae – Percorsi culturali in provincia.

Una serata che rientra anche nel cartellone dell’Estate in Città. Zerorchestra si conferma come una delle più originali realtà musicali esistenti, da quasi vent’anni specializzata nella sonorizzazione di grandi classici del cinema con il linguaggio del jazz.

Ogni volta che va in scena è in grado di ricreare la magia di uno spettacolo dove la potenza evocativa delle immagini in bianco e nero e la forza della performance musicale ne fanno un evento unico e imperdibile, come il suo pubblico ormai sa bene.

Max Linder, in realtà Gabriel-Maximilien Leuvielle (Saint-Loubès, 6 dicembre 1883 – Parigi, 31 ottobre 1925) è stato un attore, regista e sceneggiatore francese del cinema muto.

Dei 500 film da lui interpretati, e molti anche diretti, oggi ne rimangono soltanto 82, dei quali circa 65 realizzati come regista e sceneggiatore.

Comico eccellente, del quale lo stesso Charlie Chaplin si dichiarò allievo, creò la prima grande maschera del cinema, quella di Max, uomo di mondo elegante ed irreprensibile, dai neri baffetti, il lucente cilindro ed i candidi guanti, che agiva sullo sfondo della Parigi “Belle époque”.

Dal 1921 al 1923 si trasferì ad Hollywood dove interpretò i suoi film migliori: “Sette anni di guai”, considerato il suo capolavoro, “Siate mia moglie” e “I tre Moschettieri”, che Zerorchestra ha scelto di musicare per questa occasione.

Tre capolavori dell’età del Muto con una colonna sonora nuova fiammante che gli autori Didier Ortolan (clarinetti e sax), Bruno Cesselli (pianoforte) e Romano Todesco (contrabbasso) eseguiranno in compagnia di un organico che schiera il sassofonista Francesco Bearzatti (sax e clarinetto), pluripremiato come miglior jazzista in Italia e in Francia, Gaspare Pasini (sassofoni), Gabriele Rampogna (vibrafono), Luca Colussi (batteria) e Luca Grizzo (percussioni e effetti sonori).

E’ possibile ritirare i coupon gratuiti che danno diritto al posto, direttamente all’Auditorium Concordia dalle 19.30.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!