Vigonovo come Woodstock

28 Giugno 2014

FONTANAFREDDA. Si svolgerà i prossimi 4, 5 e 6 luglio la 17ma edizione del festival “Brudstock” – Three days of Peace, Love and Music. Il festival culturale-musicale è organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Rivivere gli anni ’70” in collaborazione con Radio Birikina, APS Punto Giovani Fontanafredda, con il patrocinio del Comune di Fontanafredda ed il sostegno della Provincia di Pordenone-progetto “Vibraction” e sarà ospitato, anche quest’anno, nell’Agriturismo ‘Le Orzaie’ a Vigonovo di Fontanafredda. Liberamente ispirato ai festival simbolo degli anni ’60-’70 degli hippie, Brudstock – nome creato dall’unione delle parole Bruno e Woodstock – mira a ricreare l’atmosfera dei grandi raduni musicali di metà secolo, attraverso ambientazione, abiti, riferimenti culturali e soprattutto musica: proprio come a Woodstock, la musica vuole essere elemento di richiamo della cultura di controtendenza e voglia di evasione degli anni ’60 e ’70, riprendendo le colonne sonore di quella generazione.

_MG_4228Proprio l’elemento musicale avrà un ruolo chiave, con la partecipazione di alcuni famosi artisti che hanno vissuto la scena musicale Rock and Roll: direttamente dall’Inghilterra, il batterista dei Deep Purple, Ian Paice, aprirà il festival venerdì sera, esibendosi con la cover band I Rain e riproponendo i brani storici della rock band inglese, tutt’ora riconosciuta per il sound che ha conquistato generazioni di appassionati. Sabato sera la manifestazione toccherà il culmine con un ospite speciale: a 45 anni da Woodstock, dove si è esibito con il gruppo Ten Years After, il bassista Leo Lyons calcherà il palco del festival con la formazione Hundred Seventy Split, in compagnia dell’amico Joe Gooch e del batterista Damon Sawyer. Accanto a questi giganti, prima e dopo i loro concerti, saliranno sul palco giovani e talentuose formazioni italiane: i Pink Size e Big Guns nella prima sera, J.C.Cinel e Jimi Barbiani Band con Gianni Massarutto nella seconda.

La novità di questa 17ma edizione è la collaborazione con Radio Birikina, che porterà sul palco di Brudstock la fase finale del concorso dedicato a cover band ispirate dagli autori del periodo 1960-1976. L’emittente radiofonica ha selezionato sei gruppi tra quelli che hanno risposto al bando di concorso aperto dal 10 marzo al 13 giugno e, durante la serata di domenica, selezionerà tre formazioni che vinceranno un periodo di passaggi radio del proprio singolo e un’intervista. Le band in gara apriranno l’ultima serata del festival, che vedrà l’esibizione dell’eclettica cantante Arianna Antinori, tra musiche di Janis Joplin, Led Zeppelin e The Beatles.

giovani appassionati insieme a Bruno DottaIl festival negli ultimi tre anni si è creato un nome in tutto il nord Italia, richiamando un numero sempre maggiore di pubblico, fino a giungere alle oltre 18mila presenze in tre giorni dell’edizione 2013. Gli appassionati e i fedelissimi, che ogni anno raggiungono Brudstock da tutte le parti d’Italia e dal centro Europa, apprezzano particolarmente il luogo, il camping all’aperto e l’atmosfera di festa ricreata dalla musica, dagli eventi collaterali e dai vestiti in stile anni ’70, uno degli elementi portanti del revival. Accanto a questo, completano la scena i mezzi d’epoca, le bancarelle a tema e i concertini improvvisati in mezzo alle tende. Su internet e sui social network si moltiplicano i contatti e i fan: nelle ultime settimane il sito ha avuto una media di cento contatti al giorno e su Facebook l’evento sta già raccogliendo centinaia di adesioni.

Per motivi di ordine pubblico e di rispetto per l’ambiente, saranno a disposizione dei parcheggi organizzati all’interno dell’area della zona industriale “La Croce”, a pochi metri dall’agriturismo. Un servizio bus navetta gratuito sarà a disposizione per raggiungere il festival dai parcheggi più lontani. L’organizzazione raccomanda di non introdurre alimenti e bevande all’interno del festival.

Condividi questo articolo!