Undici artigiani raccontano in una mostra la Grande guerra

18 Agosto 2015

LIGNANO. Sono stati il sindaco di Lignano Luca Fanotto; Loredana Ponta, presidente di Zona Basso Friuli Confartigianato Udine; Graziano Tilatti, presidente Confartigianato Udine ed Eva Seminara, capo categoria dell’artigianato artistico a tagliare il nastro della rassegna di artigianato artistico e arte orafa sulla prima guerra mondiale intitolata “Dalle distruzioni della Grande Guerra alle creazioni dei Maestri Artigiani”. La mostra accoglie le opere di undici artigiani artistici che hanno saputo interpretare l’evento che ha cambiato la storia dell’Europa e interrotto l’iniziale sviluppo della località balneare con la distruzione del primo stabilimento ad opera degli austriaci. La rassegna resterà aperta ogni giorno fino a mercoledì 26 agosto, dalle 19 alle 23.30.

DSC_0057“Ringrazio Confartigianato Udine – ha detto il sindaco Fanotto, alla presenza anche di Ada Iuri, responsabile della Terrazza Mare Lignano, di Giorgio Venudo, vice presidente Zona Basso Friuli Confartigianato Udine, della presidente dell’Unesco Renata Capria D’Aronco e di Giusto Maurig presidente Friuli Orientale – per aver scelto, dopo la caserma di Prampero, sede della Julia, la Terrazza Mare di Lignano. Questa mostra, per la qualità delle opere esposte, dà l’occasione di riflettere su una delle pagine più tragiche del ‘900 ma anche sulle grandi capacità del nostro artigianato artistico”.

L’artigianato sarà protagonista a Lignano anche domenica 23 agosto alle 19 con una sfilata di arte orafa e artigianato artistico al ristorante della Terrazza a Mare, organizzata dal consiglio zonale del Basso Friuli di Confartigianato Udine in occasione del 70esimo anniversario di fondazione dell’Associazione. Per informazioni Marinella Tolloi (3356088316).

Condividi questo articolo!