Una settimana ed è subito orchestra: ora l’esibizione

28 Agosto 2014

E’ stato accolto e recepito con entusiasmo il progetto “rivoluzionario” di Farandola Orchestra per tutti e i risultati si potranno toccare con mano al concerto finale in programma venerdì 29 agosto alle 18 all’Auditorium Concordia. Oltre 35 ragazzi tra i 6 e gli 11 anni, la maggior parte dei quali non avevano mai preso uno strumento musicale in mano prima, suoneranno in formazione orchestrale dopo una sola settimana di lezioni intensive. Significativa anche l’adesione di diversi ragazzi di origine ghanese e romena a conforto della filosofia di Farandola, perseguita anche con progetti ad hoc come questi, per una musica per tutti, capace di unire e creare coesione sociale, dando l’opportunità di studiare musica a tutti.

Orchestra per tutti entrerà nella proposta didattica di Farandola per l’anno accademico 2014/2015 come laboratorio orchestrale permanente, dando modo alla neonata orchestra di crescere e devolversi durante tutto l’anno, accogliendo via via nuovi elementi. “In Italia – spiega Sergio Lasaponara, pianista, già direttore dell’orchestra amatoriale dell’Università di Padova, ideatore e responsabile del progetto – si considera l’orchestra come un punto d’arrivo, dopo anni e anni di studio dello strumento. In centro/nord Europa l’orchestra viene invece considerata come un punto di partenza e viene “usata” anche per la sua valenza come educazione civica, per favorire la socializzazione, sviluppare il senso di comunità e appartenenza, capire il senso e il valore del bene comune. L’orchestra viene vista come inclusiva e non esclusiva, perché con l’orchestra vincono tutti e si vince assieme. Diventa essa stessa uno strumento didattico: efficace e divertente. Perché suonare assieme è una delle cose più belle ed emozionanti”.

L’ingresso è libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!