Riconoscimento allo Stringher per il progetto Grande guerra

27 Settembre 2014

stringher 1UDINE. L’Isis Bonaldo Stringher di Udine è stato il primo istituto in regione a ottenere la concessione di utilizzo del logo ufficiale per il Centenario della Prima Guerra Mondiale 2014-2018. Ad annunciarlo è la Dirigente della scuola Anna Maria Zilli che ricorda: “La Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha valutato positivamente il nostro progetto quadriennale che si articola lungo il corso degli anni del centenario seguendo tematiche diverso per ogni anno. Si inizia con il 2015 e il tema è La Logistica, cioè tutto ciò che serve a supportare l’esercito italiano nel corso del conflitto e che vedeva Udine quale centro nevralgico delle attività di supporto; nel secondo anno verrà toccato l’argomento La donna nella Guerra, si proseguirà nel terzo anno con La profuganza e si terminerà con La statistica della Guerra i conti della pace. Ogni tema trattato si collega con la realtà didattica dell’Istituto, per esempio la logistica permetterà agli allievi del settore commerciale di mettere alla prova le loro competenze dato che la logistica comporta la conoscenza di discipline che vengono insegnate nel corso. Il secondo argomento, le donne, va ad analizzare la storia di genere e permetterà alle studentesse, ma noi speriamo anche ai loro colleghi maschi, di capire meglio la realtà di allora e di confrontarla con quella dell’oggi di tante altre guerre che si combattono. Tra i nostri studenti ci sono molti che giungono da altri paesi, alcuni dei quali sono stati colpiti da guerre, perciò questi studenti risulteranno fondamentali per attualizzare lo studio della profuganza che fu per la prima volta affrontata cento anni fa. Quello che intendiamo fare è consentire agli studenti di affrontare la storia nazionale e ritrovare le fondamenta dell’unione tra le nazioni europee per il raggiungimento di valori e interessi comuni, approfondire con la guida dei docenti la storia anche locale, mettere in gioco le loro competenze e capacità”.

Chiarazzo: rancio in trincea (Museum 1915-18 vom Ortler bis zur Adria Kötschach-Mauthen)

Chiarazzo: rancio in trincea (Museum 1915-18 vom Ortler bis zur Adria Kötschach-Mauthen)

Il percorso che ha portato alla concessione del logo iniziò diversi anni fa quando, attraverso il Laboratorio di Storia dello Stringher, vennero proposti diversi percorsi didattici sul conflitto. Per questo tipo di lavoro il Laboratorio ha ottenuto di essere inserito nel Centenary Partnership Programme dell’Imperial War Museum di Londra. Lo scorso anno il lavoro del docenti del Laboratorio ha portato alla realizzazione dell’esposizione “Eppur si mangia…” , alla conferenza “Dal pellegrinaggio dei reduci ai ‘percorsi’ per il Centenario” e, curata dalla professoressa Zilli Dirigente dell’Istituto, alla manifestazione per il 17 marzo durante la quale la memoria dell’Unità d’Italia si è coniugata con la riflessione sul tema dello scoppio della Grande Guerra e sul valore della pace. Gli incontri, i percorsi didattici, le mostre e le conferenze che verranno realizzate nel corso dei prossimi quattro anni saranno aperti all’adesione delle altre scuole non solo udinesi e, in occasioni speciali, al pubblico.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!