Quando Pramollo stava all’Equatore (e altre curiosità)

25 Luglio 2015

PONTEBBA. Oggi, sabato 25 alle 17, nella sala consigliare del comune di Pontebba, si svolgerà il convegno “Una nuova idea di montagna”, a cura dell’architetto udinese Alessandro Verona. «Proveremo a immaginare come ripensare un nuovo sistema complesso mettendo in relazione agricoltura, zootecnia, filiera del legno, valorizzazione storica, paesaggistica ed escursionistica, ospitalità e turismo – dichiara Verona – favorito dall’importante sistema infrastrutturale già esistente». A questo momento di confronto prenderanno parte Cristina Micheloni, responsabile del comitato scientifico Associazione Italiana Agricoltura Biologica, Melania Lunazzi, storica dell’arte e giornalista, Michele Morgante, presidente Innova Fvg, Marilena Motta, rappresentante Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Maurizio Ionico della Società Ferrovie Udine Cividale partner del progetto MI.CO.TRA – iniziativa che si inserisce all’interno delle importanti “Trasversali alpine Nord-Sud” del cosiddetto Corridoio Adriatico Baltico, ed Elena Macor assessore alla cultura del Comune di Pontebba. Le conclusioni spetteranno a Cristiano Shaurli, neo assessore regionale alle risorse agricole e forestali.

Il clou del festival, per quanto riguarda l’aspetto agroalimentare, è previsto nella serata di sabato. Alle 19.30, al Teatro Italia, si svolgerà infatti la kermesse gastronomica “Taste the Borders”, durante la quale prodotti del nostro territorio saranno reinterpretati da ristoratori e chef dei tre confini, italiano, sloveno e austriaco. Ad essi saranno affiancati altrettanti produttori di vino a completamento della originale proposta. La serata, a pagamento con un prezzo accessibile per favorire l’accessibilità alla qualità proseguirà poi nel segno della musica del Dj Lord dalle 22.30. Per gli appassionati un ulteriore appuntamento del Saxophone Festival alla sala consiliare.

Domenica 26, il programma comincerà presto: alle 9.30 è infatti prevista la visita guidata a cura dell’associazione “Quello che le montagne restituiscono” al Parco tematico della Grande Guerra. Taste the Borders è in fatti anche occasione per approfondire la conoscenza storica sul grande evento bellico del quale ricorrono proprio ora i 100 anni. Alle 10.30 si darà, invece, il via al grande mercato cittadino con le eccellenze agroalimentari dei tre confini, mentre nei locali del paese verranno proposti menù a tema. Proseguendo con l’idea di un rilancio socio-turistico della zona, è previsto per le 11 di domenica all’osteria La Spina, il convegno “Gente di montagna si racconta”, con Gigi Verdura, Devis Bonanni, Marzia di Gaspero e Kaspar Nikles. Momento cardine della giornata sarà l’inaugurazione della mostra geo-paleontologica “Quando Pramollo stava all’equatore” che si svolgerà alle 12 in municipio a cura del professor Corrado Venturini e alla quale parteciperà anche la presidente della regione Fvg Debora Serracchiani. Il pomeriggio trascorrerà all’insegna di laboratori sulle erbe e la biodiversità e di giochi didattici per bambini. Ad Armando Cojaniz toccherà il compito di narrare storie e leggende per le vie di Pontebba, mentre dalle 18 sarà la musica a dominare il paese nell’attesa della grande festa delle 22.30 di chiusura del Taste The Borders.

Condividi questo articolo!