Promuovere l’arte locale

21 Aprile 2012

Manuela Sedmach nel suo studio.

Un’anteprima del progetto dedicato alla promozione dell’arte contemporanea e in particolare alla valorizzazione degli artisti attivi nella nostra regione che vede nell’anno in corso dialogare in una rete virtuosa la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Pordenone con le principali istituzioni museali del Friuli Venezia Giulia e in particolare con la Galleria regionale d’Arte Contemporanea L. Spazzapan di Gradisca d’Isonzo, i Musei Provinciali di Gorizia, il Museo Revoltella di Trieste, la Gamud di Udine, verrà proposta nel contesto della Settimana della Cultura, attraverso opere, documenti, video e materiali messi a disposizione del pubblico nelle sale del Museo grazie alla collaborazione tra le diverse realtà istituzionali. Gli artisti selezionati dai Musei e documentati nelle collezioni pubbliche del Friuli Venezia Giulia – Graziano Negri (Azzahra, Libia, 1957), Mario Palli (Gorizia, 1946), Massimo Poldelmengo (Pordenone, 1964), Manuela Sedmach (Trieste, 1953), Antonio Sofianopulo (Trieste, 1955) e Giorgio Valvassori (Gorizia, 1947) – esporranno in anteprima alcuni lavori recenti e inediti anticipando così le più ampie rassegne personali che verranno allestite tra luglio e settembre nelle singole realtà museali. Sarà inoltre presentato anche il video di documentazione del progetto “Corrispondenze d’arte” che ha visto, nel 2011, interventi di artisti contemporanei a colloquio con le collezioni storiche del Museo Revoltella di Trieste mentre in diretta, dalla Galleria Spazzapan, verranno visualizzate le fasi conclusive del laboratorio di video arte condotto dall’artista Manuel Fanni Canelles che ha per oggetto una rilettura/interpretazione delle opere di Spazzapan.

Opera in preview di Antonio Sofianopulo.

All’incontro di presentazione del progetto sabato 21 aprile alle 18, alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea – Parco parteciperanno il Soprintendente ai Beni Artistici del Friuli Venezia Giulia, Luca Caburlotto e Maria Masau Dan, direttrice del Museo Revoltella di Trieste. Saranno inoltre presenti i referenti delle altre istituzioni coinvolte dal progetto, artisti e operatori del settore, a illustrare le motivazioni e le proposte che stanno alla base di un possibile sistema museale regionale deputato alla valorizzazione della produzione artistica contemporanea. Le opere, i video e i documenti della preview saranno visionabili dal pubblico, con ingresso libero, fino al 18 maggio negli orari di apertura di Parco (dal martedì al sabato dalle 15 alle 19, la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!