Pordenone a tutta musica

7 Dicembre 2011

La pianista russa Eugenia Nalivkina.

Torna a fiorire in dicembre il Giardino della Musica, iniziativa a cura di Nam Lab di Azzano Decimo, realizzata on il supporto tecnico di Biasin strumenti per dare la possibilità a tutti, ma in particolari ai ragazzi, di toccare con mano lo strumento dei propri sogni. L’appuntamento, dall’8 dicembre fino al 24 è tutti i giorni dalle 16.30, sabato e domenica anche al mattino (10.30 -13.00) è al Centro Commerciale Emisfero. Oltre a provare gli strumenti desiderati seguiti da insegnanti qualificati, diverse e numerose saranno le animazioni musicali con dimostrazioni e concertini, concentrate nei fine settimana. In particolare l’8 e il 9 dicembre e il 16 e 17 ospite speciale in “piazza Globo” sarà la pianista russa Eugenia Nalivkina, dimostratrice della Yamaha e attiva in diverse formazioni cameristiche, vincitrice di numerosi premi è stata anche pianista al teatro lirico “San-Pietroburgo Operà” , è direttore artistico dei “Pomeriggi in Musica a Villa Pisani”. Nelle altre due location del giardino (Piazza Pizza Mi e Piazza H&M), che dunque si fa in tre, ci saranno altri ospiti, come il chitarrista Gianbattista Cossetti domenica 11. Tra musica classica jazz e natalizia, ce ne sarà per tutti i gusti.

La giornata si aprirà però all’insegna dello sport con il memorial Del Bianco Trofeo Città di Pordenone al palazzetto dello sport a partire dalle 9.30. Alle 11 in piazza XX Settembre scatta l’ora del laboratorio più atteso del Natale: quello dedicato al presepe da realizzare tutti insieme, genitori, nonni, zii e bambini naturalmente. Sotto la guida di Julia Artico e utilizzando materiali naturali come il legno o di recupero, si potranno creare dei veri capolavori, da portare a casa e mettere in bella mostra. Il laboratorio, gratuito, chiuderà i battenti alle 17.

L’8 dicembre è anche il giorno dedicato tradizionalmente all’inaugurazione del presepe sotto la Loggia del Municipio, evento realizzato in collaborazione con l’Oratorio Don Bosco. In tre anni sono state realizzate le sculture lignee a rappresentare la sacra famiglia, l’angelo, un pastore, una donna con bambino e brocca e un bambino con pecora e i Re Magi, ultimi arrivati dai simposi di scultura appositamente organizzati. L’inaugurazione del presepe, ormai completato, sarà festeggiata in musica, protagonisti non solo giovani interpreti, ma anche giovani compositori. Il piccolo ensemble è composto da Nicola Fattori (17 anni, liceo scientifico, studia corno al conservatorio “J. Tomadini” di Udine con Dileno Baldin; suona in formazioni bandistiche e ha partecipato al campus per giovani musicisti con Stephen Melillo), Ilaria Picogna (18 anni, liceo magistrale, studia oboe al conservatorio “J. Tomadini” di Udine, suona in formazioni bandistiche e ha partecipato ai campus per giovani musicisti con Stephen Melillo), Yana Kotlyarenko (18 anni, liceo scientifico, studia fagotto al conservatorio “J. Tomadini” di Udine; suona in diverse formazioni orchestrali e bandistiche); Elisa Castenetto (20 anni, studia ingegneria, diplomata in flauto con 110 e lode al conservatorio “J. Tomadini” di Udine, dove si sta specializzando al Biennio Specialistico; suona in diverse formazioni orchestrali e collabora da anni come insegnante in diverse scuole di musica della regione), Caterina Minisini (26 anni, ingegnere, diplomata in clarinetto al conservatorio “J. Tomadini” di Udine, si esibita in regione con “Clarion clarinet quartet”). Le composizioni originali sono state composte ispirandosi ai personaggi del Presepe da Daniele Russo (musicista eclettico, diplomato in pianoforte, approfondendo anche lo studio della composizione, con il progetto “Piano Twelve” si è esibito in importanti manifestazioni italiane), Marco Falubba (autore di colonne sonore per video, radio, lavori scolastici e per un libro di fantascienza, ha vinto a “Sanremo Rock” nel 2003 e nel 2007 collabora con Francesco Renga) e Aldo Castenetto (diplomato in organo e composizione organistica sotto la guida di Beppino delle Vedove, studia composizione e improvvisazione liturgica). A completare la rappresentazione ci saranno delle simpatiche letture affidate ai più piccoli tratte da scritti a tema di David Maria Turoldo, Bruno Ferrero, Giulio Dellavite e di Papa Benedetto XVI. Ai presenti, rincuorati anche da bevande calde, verranno distribuiti dei libretti con i brani letti.

Giovedì i Concerti di Natale nelle chiese del Natale in Città raddoppiano. Al pomeriggio (ore 17) nella parrocchia di Vallenoncello si esibirà il Coro Jupiter Voices e la sera (ore 20.30) al Teatro di Borgomeduna. Il coro Jupiter Voices, diretto dal maestro Marino Vettoretti, è formato da ragazzi provenienti dalle scuole superiori e dall’università, tutti uniti dalla comune passione per la musica. La formazione spazia dai più famosi musical di Broadway (come Grease, Hair, Jesus Christ Superstar) a La Buona Novella di Fabrizio De Andrè, da celebri brani delle colonne sonore dei film, come quelle create da Ennio Morricone, a pezzi di musica classica, di autori quali Handel e Bach, e di musica contemporanea (come Halleluja di Leonard Cohen). Il coro vanta importanti collaborazioni sia a livello nazionale che internazionale, esibendosi anche sotto la direzione di Mike Applebaum, uno dei migliori trombettisti attivi in Italia, collaboratore di Ennio Morricone. Il coro, inoltre, collabora anche con l’orchestra giovanile La Réjouissance, con cui ha realizzato il progetto Rockquiem, di Stefan Wurz. A Pordenone propongono brani di Bach, De Marzi, Coehn, Mendelssohn, Haendel, Lopez, Mozart, terminando con la celebre “Oh happy day”.

Il Coro dell’Associazione Gabriel Faurè, diretto da Emanuele Lachin presenta invece un originale repertorio tratto dai tratto dai musical di Broadway: “Christmas on Broadway”. Ad accompagnare il coro, impegnato in una selezione di brani da Over the rainbow a Jesus Christ Superstar a Don’t cry for me Argentina, sarà il fisarmonicista Luca Piovesan. L’ingresso è libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!